Emergenza rifiuti, altro che solidarietà: l’Asìa aiutò Nola ed ora presenta il conto

emergenzarifiutiNOLA- Era il periodo dell’emergenza rifiuti, anno 2010, e l’Asia (l’azienda municipalizzata di Napoli) corse in soccorso di alcuni Comuni in difficoltà con mezzi ed uomini. Oggi la stessa azienda chiede il rimborso mai versatole. Tra quei Comuni c’è anche Nola, cui l’Asia chiede oltre 41mila euro.

Nel 2010, nei giorni dei rifiuti in strada e delle proteste, il Commissariato di Governo per l’emergenza rifiuti si avvalse delle prestazioni dell’Azienda Servizi Igiene Ambiente per lo smaltimento dell’immondizia e per il noleggio del mezzi. La spa compì quel servizio a Nola, Vietri, Caivano, Serre e San Giorgio a Cremano ed avrebbe dovuto essere rimborsato per la prestazione extra imposta dal Commissariato. Rimborso mai avvenuto.

Per questo l’Asia ha citato in giudizio, al fine di ottenere la somma (41.888,23 euro) il Comune di Nola per chiedere il rimborso dei costi degli automezzi e, in subordine, lo stesso importo a titolo di indebito arricchimento per avere “beneficiato” del servizio. La causa si tratterà a giugno.

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online