Non paga affitto, ferito a colpi di pistola da zio mediatore

SAN GIORGIO A CREMANO – Lo zio spara alla caviglia il nipote, dopo aver cercato di trattare il pagamento dell’affitto per conto del padrone di casa. Era da qualche tempo che il 37enne Alfredo Troia non pagava l’affitto al suo locatore, che, pur di recuperare il denaro, ha chiesto allo zio, il 63enne Carmine Troia, di mediare. La trattativa, però, non è andata a buon fine, tanto che lo zio ha esploso un colpo d’arma da fuoco sulla caviglia destra del 37enne. Giunto all’ospedale “Villa Betania”, il ferito ha fornito una versione molto lontana dalla realtà dei fatti, che imputava l’accaduto ad un tentativo di rapina. Le intercettazioni telefoniche hanno permesso però di arrivare a ricostruire la sequenza dell’accaduto, presupponendo il ritrovamento di macchie di sangue e di un’arma proprio in casa della vittima. In manette lo zio Carmine per lesioni personali aggravate con arma da fuoco e il nipote per detenzione illegale di arma da fuoco. (adnkronos)

 

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online