Statale “della morte”, i sindaci vogliono il tutor sulla 268

L'assemblea dei sindaci

L’assemblea dei sindaci

OTTAVIANO- Un tutor sulla Strada statale 268. Questa una delle proposte venute fuori dalla riunione svoltasi domenica mattina ad Ottaviano. Tredici i sindaci del comprensorio riuniti presso l’aula magna dell’Istituto alberghiero “De’ Medici”, tra i quali il sindaco di Nola Geremia Biancardi. Insieme alla fascia tricolore nolana, i colleghi di Ottaviano, Volla, Pomigliano d’Arco, Cercola, Pollena Trocchia, Sant’Anastasia, Somma Vesuviana, San Giuseppe Vesuviano, Terzigno, Poggiomarino, Boscoreale e Boscotrecase.

I primi cittadini hanno discusso a lungo sulla necessità di trovare soluzioni rapide, in sinergia con la Prefettura, per impedire la continua strage sulla Statale del Vesuvio, una via di fuga in caso di eruzione che fa più vittime di una missione di pace lungo i suoi 27 chilometri di asfalto. Oltre alla installazione di un sistema di rilevazione della velocità, tra le proposte avanzate anche quelle di spartitraffico e , l’avvio di una campagna di sensibilizzazione al rispetto del codice della strada, l’illuminazione del percorso, l’intensificazione dei controlli delle forze dell’ordine con un maggiore coordinamento tra le forze di polizia locale dei Comuni interessati.

Ciascuna proposta finirà in un documento congiunto e siglato dai sindaci dei 13 Comuni che hanno partecipato al Consiglio comunale congiunto straordinario e allargato.

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online