Uccise Rosa Santaniello, sconto di pena in appello per il killer

NOLA- Ridotta in appello la condanna per Giuseppe Marzocchella, autore dell’omicidio di Rosa Santaniello. Un fatto di cronaca che sconvolse Nola. Marzoecchella, condannato in primo grado a dieci anni di carcere, in appello ha ottenuto uno ‘sconto’. La Corte d’assise d’appello lo ha condannato a sette anni e dieci mesi di reclusione.

Rosa Santaniello, 90 anni, fu uccisa nel marzo del 2011 nella sua abitazione di via Ottaviano Augusto a Nola. La donna, ricostruirono in seguito gli inquirenti, era stata avvicinata dal 25enne Marzocchella, originario del Vesuviano ma residente a Nola, che l’aveva incontrata nella lavanderia in cui spesso sedeva, e l’aveva convinta fingendosi un tecnico dell’Enel a salire in casa per controlli. Quando l’anziana capì l’inganno, il giovane l’avrebbe spinta a terra con violenza per poi fuggire. La donna fu trovata cadavere da alcuni congiunti preoccupati dalla sua prolungata assenza. Marzocchella fu arrestato il 24 marzo, pochi giorni dopo l’omicidio, incastrato dalle telecamere di sorveglianza della lavanderia.

 

 

Print Friendly, PDF & Email