Discariche e bonifiche mai fatte, a Cicciano il dossier della vergogna: ambientalisti scrivono a prefetto

Carmine Duraccio

Carmine Duraccio

di Nello Lauro

CICCIANO – Venticinque pagine. Un dossier corposo sottoscritto delle associazioni ambientaliste del territorio Assocampanifelix, Comitato per la difesa dell’Agro Nolano e il Movimento inviato al prefetto di Napoli Francesco Antonio Musolino e al primo cittadino di Cicciano Raffaele Arvonio. I presidenti Gennaro Esposito, Gennaro Allocca e Carmine Duraccio hanno denunciato la situazione ambientale di Cicciano e delle sue tante discariche abusive disseminate e mai bonificate fin dal 2009 sull’intero territorio dell’ex città della pasta.

Le aree sono diverse: via Serragliao, via Pontica, via Fellino, via Clanio, via Concezione, via Torella. Una situazione – si legge nella relazione – che contiene tutta la cronistoria degli eventi ed anche la richiesta da parte della polizia provinciale della rimozione dei rifiuti. “Ma il Comune di Cicciano non ha mai provveduto” è scritto a caratteri cubitali nella denuncia-esposto. Ora le tre associazioni chiedono al Prfetto di fare pressioni sul sindaco di Cicciano Raffaele Arvonio a rimuovere i rifiuti segnalati e a bonificare i siti segnalati”. “Chiediamo che qualcosa si smuova – tuona Carmine Duraccio del Movimento – sono trascorsi 5 anni dal nostro primo esposto ufficiale nulla è cambiato, sembra che all’ambiente siano interessate solo le associazioni”.

Print Friendly, PDF & Email