Polstrada di Nola denuncia uomo…invisibile: non pagava tutor e pedaggi

di Nello Lauro (Il Mattino)

NOLA- Era diventato il “terrore” dell’autostrade italiane. Imprendibile (quasi) e sopratutto invisibile. Non pagava il pedaggio, snobbava e si prendeva beffe spesso e volentieri dei tutor di tutta la penisola, Sardegna compresa. B.D., 37 anni, salernitano, era a suo personale modo, diventato una leggenda su quattro ruote. Sfuggente come la sua Mercedes cabrio da 50mila euro, “fedele” compagna di sventure collezionava da tempo verbali da parte della società “Autostrade per l’Italia” che lo ha denunciato alle forze dell’ordine. Un “dossier” corposo (numerico ed economico) di malefatte su strada del 37enne campano identificato e bloccato dalla polizia stradale di Nola, coordinata dal comandante Sabato Arvonio e guidata dal primo dirigente Maurizio Casamassima. Gli agenti della squadra investigativa hanno scoperto anche che l’uomo aveva intestato la Mercedes con dei documenti autorizzativi fasulli ad un società di vendita di autoveicoli fallita che era ignara di tutto e destinataria di diverse contravvenzioni per infrazioni al codice della strada commesse in tutta Italia per svariate migliaia di euro. Il 37enne, professione procacciatore di affari, ha cercato in extremis di far ricadere le colpe su altre persone che hanno poi dimostrato l’estraneità ai fatti. Crollato il castello di bugie, il 37enne è stato denunciato per insolvenza fraudolenta, falso documentale e l’auto sequestrata è stata messa all’asta per pagare i debiti contratti.

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online