Bilancio partecipato, l’ira delle associazioni di Nola: finanziamenti non trasparenti

nola_comune_soldiNOLA- L’associazione nolana Giordano Bruno, il Laboratorio Fonseca 30, Nuvla Onlus, la Città Nuova, Premio Paoliniano, Unitas e Radio Antenna Campania firmano un manifesto contro il bilancio partecipato con cui l’amministrazione di Nola ha distribuito 110mila euro a sei sodalizi cittadini.

Finanziamenti ritenuti poco trasparenti perché distribuiti a 9 iniziative “senza un bando pubblico- scrivono le associazioni-  senza un regolamento che preveda criteri di valutazione ed assegnazione, regole per la rendicontazione e controlli. Con una scarsa comunicazione, senza alcuna trasparenza, dopo la fallimentare esperienza del 2012 e appena in tempo per la campagna elettorale”.

“Il bilancio partecipativo – aggiunge la nota- è uno strumento per promuovere la partecipazione dei cittadini alla vita della propria città. Consiste nel destinare una quota del Bilancio Comunale alla gestione diretta della popolazione che così viene messa in grado di interagire e dialogare con le scelte dell’amministrazione. Una buona idea di partecipazione diretta mal interpretata da un ente mal gestito: il Comune di Nola: 110mila euro dei nostri soldi distribuiti a 6 associazioni per 9 iniziative senza un bando pubblico, senza un regolamento che preveda criteri di valutazione ed assegnazione, regole per la rendicontazione e controlli. Con una scarsa comunicazione, senza alcuna trasparenza, dopo la fallimentare esperienza del 2012 e appena in tempo per la campagna elettorale. L’indegna conclusione di una amministrazione che ha cercato consensi abusando della disponibilità delle associazioni che si adoperano concretamente per la propria terra. A chi conviene?”.

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online