C’era una vola il maschio italiano: oggi fa sesso una volta al mese e preferisce farlo..al computer

Rapporto-sessualeL’amante latino si e’ estinto? No, forse si e’ solo digitalizzato, visto che il 45% degli italiani e il 53% delle italiane fanno sesso con il proprio partner solo una volta al mese, ma si dedicano al ‘sexting’ ben 7-10 volte a settimana. Gli italiani sembrano abbandonare il talamo nuziale per esplorare il mondo del sesso online. E’ quanto emerge dal Global Sex Survey 2014, sondaggio condotto dal sito di incontri extraconiugali AshleyMadison.com, a cui hanno risposto oltre 74mila utenti iscritti al sito da 26 Paesi diversi. Nell’era dell’amore digitale, il ‘povero’ Eros depone arco e frecce e sceglie di cimentarsi con il cellulare, se e’ vero che l’88% degli italiani si da’ al ‘sexting’, superando nettamente la media mondiale (73%). E suscita senz’altro curiosita’ il fatto che lo scambio di messaggi e foto ‘bollenti’ – ribattezzate ‘sex selfie’, ultima frontiera dell’autoscatto hot – avvenga soprattutto tra le corsie del supermercato (!) con percentuale che sfiora il 30%. Sembra quindi che gli italiani vadano alla ricerca di un po’ di pepe tra il banco dei surgelati e il reparto ortofrutta, riconfermandosi cosi’ piu’ fantasiosi rispetto agli utenti delle altre nazioni che, per la loro poesia erotica, scelgono il piu’ prevedibile posto di lavoro (38%).
“I risultati di questo sondaggio evidenziano come la tecnologia digitale consenta di esplorare aspetti della sessualita’ che fino a poco tempo fa erano considerati tabu’ – spiega Eric Anderson, sessuologo americano – Usare il cellulare per registrare i nostri atti sessuali oppure fare sexting (con il partner o con l’amante) dimostra quanto questa possa essere utile per raggiungere l’orgasmo”. Stuzzicare la propria fantasia attraverso immagini e parole provocanti pare ecciti di piu’ di baci e carezze: infatti, il 71% degli italiani e il 66% delle italiane scelgono, come ulteriore fonte di piacere, la piu’ tradizionale, ma non per questo meno “proibita”, pornografia. Video espliciti dal contenuto forte diventano protagonisti della vita sotto le lenzuola nostrane, soprattutto come ospiti negli incontri di coppia, in particolare nei menage extraconiugali (89%). (AGI) .

Print Friendly, PDF & Email