Dramma sfiorato allo stadio Magnotti, mattone si stacca da tettoia: 3 feriti

CICCIANO- Dramma sfiorato ieri pomeriggio allo stadio “Magnotti” di Cicciano. Nel corso della partita Cicciano-Palmese, cui stavano assistendo circa 300 spettatori, un grosso mattone si è staccato dalla copertura dell’impianto rovinando sulla tribuna. Tanta paura e e 3 persone ferite in maniera lieve, il sindaco Raffaele Arvonio ha disposto un sopralluogo tecnico. Erano le 17,30 di ieri, domenica 30 marzo, in campo il Cicciano di mister Galluccio affrontava la Palmese (il match è poi terminato 2 a 2) e sulla tribuna c’erano circa 300 tifosi. Improvvisamente dalla tettoia in muratura che copre la struttura cittadina si è staccato un mattone che è caduto nei pressi dei posti a sedere da cui un gruppo di ragazzi stava guardando il match. La caduta ha fatto rompere in parte il mattone, le cui pericolose schegge sono finite su un gruppetto di tifosi che sono rimasti lievemente feriti. A riportare le ferite più pesanti, un ventenne di Cicciano che ha riportato escoriazioni al viso, alle mani ed alle gambe. Subito dopo l’accaduto ci sono state alcune proteste sugli spalti, ma nessun intervento. “Nonostante la gravità dell’accaduto- racconta uno dei coinvolti- c’è stata grande indifferenza da parte dei presenti. Nessuno ha pensato di intervenire per constatare se ci fossero feriti gravi, la partita è continuata normalmente”. Il sindaco Raffaele Arvonio, interpellato dal giornalelocale, ha dichiarato che già oggi verrà disposto “un sopralluogo tecnico” per verificare le cause dell’incidente e le condizioni dell’area. La situazione strutturale dello stadio Magnotti è già stata  oggetto di polemiche dopo il raid vandalico subito lo scorso agosto (ecco l’articolo del giornalelocale) durante il quale furono devastati spogliatoi e bagni. Ora questo incidente, che poteva costare feriti ben più gravi, e che solo il caso ha voluto non avesse conseguenze disastrose.

Print Friendly, PDF & Email