Lavoro nero e sicurezza, raffica di denunce a Nola e Saviano

carabinierinuova2NOLA/SAVIANO-I carabinieri della stazione di Nola, del nucleo operativo tutela del lavoro di Napoli e stazione di Saviano hanno effettuato controlli per contrastare lavoro sommerso e violazioni in materia di sicurezza sui luoghi di lavoro, insieme a personale dell’asl na/3 sud, direzione provinciale del lavoro di Napoli e inps di Nola.
A nola e’ stato denunciato il titolare 53enne di un esercizio commerciale su via circumvallazione, un cittadino cinese.
nella sua attività sono state riscontrate violazioni in materia di salute e sicurezza sui luoghi di lavoro e inosservanze agli obblighi del datore di lavoro circa la valutazione dei rischi, la formazione, l’informazione, l’addestramento e la gestione delle emergenze.
Nei suoi confronti anche violazioni penali per oltre 68.000 euro e sanzioni amministrative per 15.560 euro, con sospensione dell’attività per l’impiego, accertato, di 2 lavoratori “a nero”.
Controlli anche presso un cantiere edile sul corso italia di Saviano, ove è in corso la realizzazione di un centro commerciale.
L’amministratore di una delle ditte che stanno procedendo ai lavori, un 20enne di terzigno, e’ stato denunciato perché non aveva adottato idonee precauzioni per eliminare il pericolo di caduta.
Al giovane e’ stata inoltre comminata sanzione amministrativa di 7.950 euro, con provvedimento di sospensione dell’attività, per aver impiegato 2 lavoratori “a nero”.

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online