Verso il distretto turistico dell’area nolana, l’Agenzia lancia il progetto. Ritorna Apriti Sesamo

agenzia4CAMPOSANO- L’Agenzia locale di Sviluppo dei Comuni dell’Area Nolana, unitamente alle Pro Loco e alle Associazioni culturali, ha organizzato – per venerdì 21 marzo, ore 18.30, presso la Sala Convegni dell’Agenzia – un incontro programmatico  intitolato “Verso la costituzione del distretto turistico dell’Area Nolana”, per promuovere una maggiore consapevolezza delle potenzialità che il territorio nolano presenta dal punto di vista culturale e turistico.

All’appuntamento interverranno l’assessore regionale al Turismo Pasquale Sommese, il deputato del Pd  Massimiliano Manfredi, Antonio Pentangelo, presidente  della provincia di Napoli; Antonio Di Guida  (assessore provinciale al turismo), l’amministratore delegato dell’Agenzia Area nolana Biagio Ciccone, il sindaco di Nola e Presidente del Cociv Geremia Biancardi e gli amministratori dei Comuni dell’Area Nolana. Saranno inoltre presenti Mario Perrotti – Presidente Unpli Campania,  Ciro Mainini – Presidente Unpli provinciale; Attilio Antonelli – Funzionario responsabile di zona della Soprintendenza nei archeologici di Napoli e provincia; Giuseppe Vecchio – Funzionario responsabile di zona della Soprintendenza speciale per i beni archeologici di Napoli; Tonia Solpietro – Direttore ufficio beni culturali della Diocesi di Nola; Luigi Sorrentino – Vicedirettore gruppi archeologici d’Italia. All’appuntamento sono stati invitati anche  i direttori delle strutture ricettive dell’area.

L’incontro sarà anche l’occasione per presentare l’evento “Apriti Sesamo 2.0”, organizzato dalla locale Agenzia di Sviluppo, dalle Pro Loco e dalle Associazioni culturali, al fine di valorizzare e promuovere i luoghi e i beni di interesse culturale dell’Area Nolana. Un evento che si terrà venerdì 2, sabato 3 e domenica 4 maggio. I promotori assicureranno, ai residenti e ai visitatori, l’accesso a siti di interesse storico-culturale con due appositi itinerari: il primo, dedicato alle architetture residenziali (palazzi, ville, castelli) e il secondo all’architettura sacra e culturale (chiese, conventi, basiliche, musei). I due itinerari saranno arricchiti da una fiera eno-gastronomica itinerante, preparata da un’associazione, e micro eventi di carattere culinario, offerti da esercizi commerciali presenti nelle vicinanze dei siti.

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online