Camorra: sequestrati beni a boss ‘McKay’, tra protagonisti faida Scampia


NAPOLI – Attività “di notevole valore economico” e beni immobili riconducibili a Gennaro Marino, detto McKay, boss protagonista della terza faida di Scampia del 2012 e condannato a 16 anni di reclusione, sono stati sequestrati dai militari del Comando provinciale della Guardia di Finanza di Napoli. Le fiamme gialle hanno dato esecuzione a un decreto di sequestro preventivo emesso dal gip al culmine di indagini condotte dalla Dda di Napoli. Sottoposti a sequestro beni immobili, quote societarie, rapporti bancari, fondi di investimento formalmente intestati a svariati soggetti legati alla famiglia Marino e ai quali è stato contestato il delitto di interposizione fittizia dei beni. Secondo i magistrati della Dda, si tratta di attività di notevole valore economico che costituiscono “importantissime forme di reinvestimento, nel circuito produttivo, di capitali illecitamente accumulati, specie attraverso il traffico di stupefacenti”.

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online

This site is protected by wp-copyrightpro.com