Elezioni a Nola, Ncd ha due candidati sindaco: accordo con l’Udc per Domenico Vitale

vitale_mimmo

Domenico Vitale

NOLA- E’ come nel gioco delle tre carte. Devi scoprire sotto quale delle tre c’è il Nuovo centrodestra. Se indovini, ti ritrovi con un nuovo candidato sindaco. Che la mattina è Geremia Biancardi, e la sera è Domenico Vitale.

Ieri sera un colpo di scena (per la verità pure atteso) ha scombussolato il clima prelettorale a Nola. Con una mossa a sorpresa l’Udc ed i moderati  ( Fratelli d’Italia An,  Nuovo Psi,  Centro Democratico, Lista Civica Rinascita Nolana,  Il Campanile) hanno calato l’asso annunciando la candidatura dell’avvocato Domenico Vitale a sindaco per i centristi. Nella coalizione c’è pure il Nuovo centro destra, tant’è che la presentazione ufficiale del candidato sindaco ci sarà sabato a villa Minieri alla presenza di Pasquale Sommese e del leader campano di Ncd Gioacchino Alfano. Ma mentre il leader va a Villa Minieri, gli esponenti locali ieri erano al tavolo della conferenza stampa a Palazzo Giordano Bruno ad annunciare l’appoggio al primo cittadino uscente…

Non ha ancora emesso i primi vagiti elettorali, dunque, ed Ncd già si sdoppia. E alleandosi coi centristi spazza via il progetto elettorale di Paolino Santaniello (non la lista, quella c’è, ma la candidatura a sindaco). I moderati volevano un nome nuovo, e lo hanno avuto. Domenico Vitale è un avvocato amministrativista come Biancardi, è un homo novus rispetto agli altri nomi che si erano fatti. E va ad aggiungersi al quartetto di aspiranti fasce tricolori già in pole: Biancardi, Mariafranca Tripaldi, Franco Ambrosio e Arturo Cutolo.

Print Friendly, PDF & Email