Il vicino fa le corna e lui lo querela, l’avvocato lo difende: ha una paralisi alla mano

corna

“Mi ha fatto le corna!”. “No, era una paresi”. Un dialogo immaginario che racchiude la grottesca vicenda avvenuta nella placida pianura padana. Un 80enne di Bagnolo di Po è stato trascinato da un vicino dinanzi il giudice di pace perché gli avrebbe indirizzato il gestaccio delle corna. Un riferimento non velatissimo a certe vicissitudini coniugali. Ferito nell’orgoglio e offeso, il vicino ha denunciato l’anziano, ma in aula è scattata la difesa dell’avvocato di parte: “L’ottantenne non ha fatto le corna, ha solo una paralisi alla mano che lo costringe all’innaturale posa…”.

Una spiegazione che non ha convinto il giudice, il quale anzi ha riferito dettagliatamente nella sua sentenza: che l’anziano “teneva le dita normalmente, ha scartato agevolmente una caramella e ha bevuto dell’acqua da un bicchiere”. Altro che paralisi, voleva proprio dare del cornuto al vicino. E per questo si è beccato 250 euro di multa e il pagamento delle spese processuali.

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online