Nuovi guai per Vincenzo Sommese, il calciatore nolano deve risarcire l’Ascoli

Vincenzo Sommese

Vincenzo Sommese

NOLA- Guai finanziari, dopo quelli giudiziari, per il calciatore di Nola- ormai ex- Vincenzo Sommese. Secondo quanto riporta Calcionazionale.it, l’ex tornante classe 1976 deve all’Ascoli Calcio 165mila euro. La somma è dovuta in termini di risarcimento per i danni all’immagine della società, ed è stata quantificata in sede giudiziaria. Il giudice ha condannato Sommese al pagamento dei danni d’immagine per 250 mila euro, ma spettando al giocatore la somma di oltre 85mila euro (retribuzioni precedenti il licenziamento avvenuto nel 2011), il “rimborso” alla fine ammonta a 165mila euro.

Sommese fu licenziato dall’Ascoli Calcio, oggi in curatela fallimentare, dopo lo scandalo del calcio scommesse che portò al suo arresto, alla penalizzazione della squadra nel successivo campionati (con decurtazione dei punti) e appunto ad un danno di immagine per la società ascolana. Dopo il licenziamento decise di fare causa all’Ascoli, ma sia in primo grado che in appello ha avuto torto ed è stato condannato al pagamento della somma in favore della società.

L’ex calciatore deve scontare 5 anni di squalifica più preclusione.

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online