Forestali in rivolta, smontato il presidio ad Avella: cappi appesi alle finestre per protesta

IMG-20140529-WA0002AVELLA-(di Bianca Bianco) Alle 14,20 gli operai forestali hanno smontato il presidio e terminato l’occupazione della sede della Comunità montana. La decisione è giunta al termine di un vertice coi sindacati, a seguito del quale si è stabilita la convocazione entro la prossima settimana di un tavolo di concertazione con un rappresentante regionale, le organizzazioni sindacali, il presidente della Comunità montana per discutere della condizione dei lavoratori della “Partenio Vallo lauro”. Lavoratori per i quali non ci sono risorse economiche sufficienti. Infatti gli o.t.i. (operai a tempo indeterminato) hanno fondi a suffiicienza per lavorare sino a settembre, per gli o.t.d., operai a tempo determinato, non ci sono stati stanziamenti per il 2014. Da qui la rabbia dei dipendenti che già la scorso sabato hanno occupato il casello della A16 e stamattina hanno effettuato un sit in dinanzi la sede dell’ente montano. Gli operai hanno esibito striscioni e anche appeso dei cappi alle finestre, per simboleggiare la loro disperazione. Il presidio, monoitorato dai carabinieri, è stato pacifico anche se non sono mancati momenti di tensione subito stemperati. Al fianco dei lavoratori come sempre l’ex sindaco di Sperone Salvatore Alaia.

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online