Brasile 2014, gruppo C: la Costa D’Avorio guidata dalle stelle Drogba e Touré

di Salvatore Ioime (contra-ataque.it)

La Costa d’Avorio è inserita nel girone C con GreciaColombia e Giappone. Gli “Elephants” diLamouchi arrivano al Mondiale costellati da numerose individualità (calciatori del calibro di Yaya Touré e Drogba), ma peccano in organizzazione di squadra e coesione di gruppo. Come tutte le squadre africane l’attacco è ricco di imprevidibilità e velocità, mentre la difesa è il punto debole (portiere compreso).

I CONVOCATI –

Portieri: Boubacar Barry (Lokeren), Badra Ali Sangare (ASEC Mimosas), Mande Sayouba (Stabaek), Sylvain Gbohouo (San-Pedro)

Difensori: Serge Aurier (Tolosa), Sol Bamba (Trabzonspor), Constant Djakpa (Eintracht Francoforte), Artur Boka (Stoccarda), Didier Zokora e Kolo Tourè (Liverpool), Dja Djedjè (Marsiglia), Ousmane Viera (Rizespor), Akpa-Akpro (Tolosa), Angoua (Valenciennes)

Centrocampisti: Yaya Tourè (Manchester City), Serey Die (Basilea), Chieck Tiote (Newcastle), Ismael Diomande (Saint-Etienne), Romaric (Bastia), Didier Ya Konan (Hannover).

Attaccanti: Didier Drogba (Galatasaray), Giovanni Sio (Basilea), Lacina Traorè (Monaco), Wilfried Bony (Swansea), Seydou Doumbia e Salomon Kalou (Lille), Gervinho (Roma), Max Gradel (Saint-Etienne).

IL MODULO –  Lamouchi vara un 4-2-3-1 (modulo molto diffuso negli ultimi anni), in cui è fondamentale il ruolo dei due centrocampisti davanti alla difesa.  La coppia dei centrali difensivi, composta da Kolo Touré e Zokora, dà solidità e sicurezza alla retroguardia africana. A centrocampo giocano DiomandeTiote, che formeranno una vera e propria diga nella zona centrale del campo. Il tridente dei trequartisti è composta da gente veloce e imprevedibile come Gervinho e Kalou, e da un fuoriclasse universale come Yaya Touré, anche ottimo finalizzatore. In avanti, senza ombra di dubbio, ci sarà il goleador massimo: l’ariete Didier Drogba.

LA FORMAZIONE TIPO (4-2-3-1) –

Barry; Aurier, Kolo Touré, Bamba, Zokora; Tioté, Dié (Gradel); Gervinho, Yaya Touré, Kalou (Bony); Drogba.

STELLE CADENTI E ASTRI NASCENTI – L’uomo chiave degli “Elephants” è senza ombra di dubbio Yaya Touré, centrocampista polivalente ed eclettico, capace di rendersi pericoloso anche in zona gol. Con il suo Manchester City si è laureato campione d’Inghilterra, segnando 20 gol. Drogba è ormai una certezza, autore di una buona stagione in Turchia con il Galatasaray, mentre Gervinho potrebbe essere l’uomo in più dell’undici di Lamouchi. L’imprevedibile esterno della Roma ha disputato un’ottima stagione nella Capitale italiana, regalando tantissimi assist ai compagni e segnando anche 9 gol (tantissimi per un fantasista come lui).

IL CAMMINO – La nazionale ivoriana si è qualificata al Mondiale senza troppi patemi, dominando il proprio girone. MaroccoTanzania e Gambia sono state surclassate da Drogba e compagni che hanno totalizzato 14 punti. Nei play-off la Costa D’Avorio ha battuto, poi, un avversario temibile come ilSenegal, vincendo 3-1 in casa e pareggiando in trasferta 1-1.

IL CALENDARIO DELLA COSTA D’AVORIO –

14 giugno – Giappone

19 giugno – Colombia

24 giugno – Grecia.

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online