Brasile 2014, gruppo D: Uruguay, si prega per il recupero di Suarez

di Lawrence Miles (Maidirecalcio.com)

La Celeste di Tabarez, fino ad una settimana fa, aspettava l’appuntamento con il Mondiale in Brasile conscia di poter dire la sua in un girone impossibile. Inserita nel gruppo D con Italia, Inghilterra eCosta Rica, l’Uruguay era conscia di partire forse leggermente sfavorita rispetto alle due potenze europee, ma altrettanto certa di poter dare filo da torcere ad entrambe. Poi, giovedì scorso, Luis Suarez si ferma in allenamento per un problema al ginocchio; dopo gli accertamenti la sentenza ha il fragoroso rumore di un tuono in una serata estiva: lesione parziale del menisco esterno, ovvero necessario operare. L’intervento chirurgico, eseguito il giorno seguente e perfettamente riuscito, è avvenuto a ventidue giorni dalla prima partita della Celeste, il 14 Giugno a Fortaleza contro il Costa Rica; Suarez, e tutto lo staff medico, continuano a ripetere che la Scarpa d’Oro 2014 riuscirà a prendere parte al Mondiale. Quello che ancora non si capisce è se ciò sia vero o se, invece, stiano cercando, loro stessi, di autoconvincersi.

CONVOCATI

Portieri: Fernando Muslera (Galatasaray), Martin Silva (Vasco Da Gama), Rodrigo Munoz (Libertad)

Difensori: Diego Lugano (West Bromwich), Diego Godin (Atletico Madrid), Jose Maria Gimenez (Atletico Madrid), Martin Caceres (Juventus), Maximiliano Pereira (Benfica), Jorge Fucile (Porto), Sebastian Coates (Nacional);

Centrocampisti: Egidio Are’valo Rios (Moreli), Walter Gargano (Parma), Diego Perez (Bologna), Sebastian Eguren (Palmeiras), Alvaro Gonzalez (Lazio), Alejandro Silva (Lanus), Alvaro Pereira (San Paolo), Cristian Rodriguez (Atletico Madrid), Gaston Ramirez (Southampton), Nicolas Lodeiro (Botafogo)

Attaccanti: Edinson Cavani (Psg), Luis Suarez (Liverpool), Diego Forlan (Cerezo Osaka), Abel Hernandez (Palermo), Cristian Stuani (Espanyol/Spa)
Riserve: Andres Scotti (Nacional), Alvaro Fernandez (Gimnasia de La Plata), Gonzalo Castro (Real Sociedad)

MODULO Tabarez spesso e volentieri schiera la sua squadra con il 4-3-1-2. In porta il titolare è l’ex Lazio Nando Muslera mentre, in difesa, i centrali dovrebbero essere capitan Lugano e Diego Godin; sulle corsie uno dei titolari sarà certamente Maxi Pereira, mentre è ancora aperto il ballottaggio su chi sarà l’altro terzino: in ballo ci sono lo juventino Caceres, l’ex Inter Alvaro Pereira e Fucile del Porto. Il centrocampo è, al momento, il settore in cui vi sono più dubbi su chi sarà titolare: l’ex Palermo Arevalo Rios e Cristian Rodriguez sembrano essere, al momento, i nomi più caldi; gli altri due posti se li giocheranno il bolognese Diego Perez, il parmense Walter GarganoNicolas Lodeiro e l’ex RegginaStuani. Nel caso Tabarez dovesse optare su questi ultimi, il piano tattico della Celeste potrebbe passare al 4-2-4, con Lodeiro e Stuani più aperti e Rios e Rodriguez a fare la guardia. Davanti i titolarissimi, manco a dirlo, sono Edinson Cavani e Luis Suarez; nel caso il Pistolero non riuscisse a recuperare in tempo, il rosanero Hernandez potrebbe avere buone chances di partire dall’inizio, anche perchè il vecchio leone Forlan non sembra essere quello di quattro anni fa.

STELLE E STELLINE Appare scontato indicare in Suarez il giocatore più importante per la formazione di Tabarez. Scarpa d’Oro, a parimerito con Cristiano Ronaldo, grazie ai suoi 31 centri in Premier League, in questo 2013-14 il Pistolero ha raggiunto picchi mai toccati in precedenza. Dopo aver limato i lati più spigolosi del suo carattere, che nella passata stagione lo aveva fatto incorrere nella maxi- squalifica per il morso ad Ivanovic, Suarez è oggi a tutti gli effetti un vero top player; gran parte del merito, oltre che a madre natura, è da imputare a Brendan Rodgers, suo allenatore al Liverpool, che ne ha saputo esaltare le qualità. Se saprà integrarsi con Cavani così come ha fatto con Sturridge tra le fila dei Reds l’Uruguay può certamente mirare in alto. Tra i giovani tre nomi meritano di essere fatti, anche se nessuno di questi ha ancora compiuto il definitivo salto di qualità; il primo è Sebastian Coates, difensore roccioso classe ’90, acquistato dal Liverpool per 8 milioni dopo l’ottima Confederations Cup ma forse ancora acerbo per il calcio europeo. Il secondo è Nicolas Lodeiro, classe ’89 in forza al Botafogo dopo l’esperienza all’Ajax non proprio entusiasmante, considerato da molti una promessa mai definitavemente mantenuta. Il terzo nome è quello di Abel Hernandez, attaccante del Palermo ritornato in Serie A dopo un anno in purgatorio: veloce, estroso ma ancora troppo discontinuo per meritare l’interessamento di un top club.

PERCORSO DI QUALIFICAZIONE Dopo l’ottimo Mondiale in Sudafrica, nel 2010, conclusosi al quarto posto finale, molti si sarebbero aspettati una facile qualificazione, da parte della Celeste, al torneo in Brasile. Invece, dopo un pessimo girone d’andata, concluso agli ultimi posti, l’Uruguay ha dovuto rimboccarsi le maniche per non essere clamorosamente escluso dalla lista dei 32. Concluso il girone alquinto posto finale, la Celeste ha dovuto giocarsi il biglietto per il Brasile con la Giordania; dopo aver vinto la gara d’andata per 5-0 e aver pareggiato per 0-0 quella di ritorno, la squadra di Tabarez ha potuto finalmente festeggiare il 21 Novembre la conquista della qualificazione.

PERCORSO MONDIALE L’Uruguay esordirà il 14 Giungo a Fortaleza, impegnato nella non proibitiva gara con il Costa Rica; il 19 incontrerà poi l’Inghilterra a San Paolo mentre, il 24, giocherà l’ultima partita del girone contro l’Italia. Obbligata, se si ha qualche velleità di passaggio del turno, la vittoria contro il Costa Rica; sia la gara con l’Inghilterra che quella con l’Italia sono da tripla anche se, se Suarez non dovesse farcela, l’impresa della Celeste potrebbe essere davvero proibitiva.

14/06 16:00 (21.00) Fortaleza Uruguay – Costarica

19/06 16:00 (21.00) Sao Paulo Uruguay – Inghilterra

24/06 13:00 (18.00) Natal Italia – Uruguay

fonte: https://www.maidirecalcio.com/2014/05/30/brasile-2014-gruppo-d-uruguay-si-prega-per-il-recupero-di-suarez.html#.U4nARHLV-8A

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online

This site is protected by wp-copyrightpro.com