Comiziano, la tradizione continua: vicesindaco di Gallo. Due donne in Consiglio

comiziano_vittoia2COMIZIANO (di Nello Lauro- Il Mattino)  Secondo tentativo, secondo successo consecutivo. Paolino Napolitano resta sindaco di Comiziano. Il 74enne medico ha sconfitto grazie alle 747 preferenze raccolte (59,33%) il rivale – già tre volte sindaco – Lidio Alfieri, 63 anni, pensionato Telecom che invece si è fermato al 40,66 dei suffragi per un totale di 512 voti totali. Affluenza in calo quella di Comiziano dove ha votato solo il 75,53% degli aventi diritto, il 3% in meno rispetto alle elezioni comunali del 2009. Un Consiglio che avrà il 60% di facce nuove: in assise ci saranno ancora il vicesindaco uscente Nicola Tortora (il più votato in paese con i suoi 235 suffragi), Pasquale Ferrara, Severino Fusco per la maggioranza, il candidato sindaco sconfitto Lidio Alfieri per la minoranza. New entry sono Luigi Leone, Michele Miele, Francesco Nappi, Giuseppe La Gatta e le due donne in lista (qui non c’era la preferenza di genere) Anna Maria Picciocchi per la maggioranza e Carmela Cavallaro per l’opposizione. Tra le ipotesi di giunta si va verso la conferma del vicesindacato a Nicola Tortora, residente nella frazione Gallo, a cui da tradizione non scritta va sempre questa carica. Poi potrebbe essere la classifica delle preferenze a determinare l’altro posto da assegnare nel nuovo esecutivo della città che ha dato i natali al presidente della Repubblica Giorgio Napolitano. “Saremo al lavoro già da oggi – dice il primo cittadino Paolino Napolitano – la nostra priorità resta la scuola che da sempre è alla base della crescita culturale della nostra città. Nella squadra di Insieme abbiamo nuovi innesti e anche dei giovani professionisti: saremo una squadra sempre in sintonia, ci sarà sempre un’assemblea per prendere decisioni per il bene della nostra Comiziano anche con quelli che non sono stati eletti ma che hanno dato un contributo per la nostra riconferma alla guida del paese”.

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online