La Nola medievale sommersa dall’immondizia, le foto della discarica tra i resti archeologici di Piazza D’Armi

NOLA- Immondizia negli scavi archeologici del castello medievale di piazza D’Armi a Nola. La denuncia arriva dal gruppo Rifiutarsi che documenta con foto quanto avviene nel sito emerso durante i lavori di completamento del Museo della Cartapesta. L’area, scrivono gli attivisti,  “è ridotta ad una discarica a cielo aperto da almeno 2 anni. Qui vengono scaricati rifiuti urbani e speciali nella più totale impunità e in pieno centro cittadino. In particolar modo si possono individuare quintali di rifiuti talquale, chili di polistirolo, sedie di plastica, vestiti, materassi, frigoriferi, diversi televisori, monitor informatici, tubi e fili elettrici, bidoni e bidoncini di pittura e solventi, pneumatici e quintali di scarti della lavorazione edile. Il tutto viene sversato non solo attorno, ma soprattutto all’interno degli scavi”. La discarica, sottolineano gli ambientalisti, ha inondato il sito facendo “scomparire” alcuni resti.

 

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online