Musei e monumenti sotto la luna, anfiteatro e palazzo ducale aperti stasera ad Avella. Le iniziative in provincia di Avellino

anfiteatro_festivalAVELLA (di Bianca Bianco- Il Mattino) – Lo sguardo della luna sui monumenti d’Irpinia. Sarà la soffusa luce lunare, aiutata da quella artificiale, ad illuminare musei e siti culturali della provincia questa sera in occasione dell’ormai consolidato appuntamento con la “Notte europea dei Musei”. Un evento di respiro comunitario che consente la fruizione straordinaria di edifici storici, scavi archeologici, sale espositive, chiese. Un’apertura fuori dagli orari canonici per le strutture gestite dalle Soprintendenze e dal Ministero dei Beni culturali, al fine di garantire a tutti, anche a chi ha poco tempo da ritagliarsi durante le aperture ‘ordinarie’, di ammirare l’inesauribile patrimonio italiano.  Per Avellino ed hinterland la “Notte europea dei Musei” apre gli ingressi dei siti di Avella, Ariano, Avellino, Atripalda, Mirabella. Sarà un’occasione preziosa per cogliere al crepuscolo le tante e suggestive sfumature dei tesori d’Irpinia per i quali varrà lo spirito della manifestazione nata in Francia nel 2005: celebrare il Vecchio continente e l’Italia, la loro antichissima e peculiare storia e l’identità comune unendo alla mera apertura dei musei diversi appuntamenti musicali e teatrali. Variegato il programma redatto dal Ministero ai Beni culturali in sinergia con le sue emanazioni territoriali.  La Soprintendenza per i Beni Archeologici di Salerno, Avellino, Benevento e Caserta propone concerti, spettacoli teatrali, mostre tematiche e  percorsi guidati. Per tutti i siti l’orario va dalle 20 alle 24. Ad Ariano Irpino apre i battenti il Castello normanno con visite guidate gratuite a cura della Soprintendenza Archeologica e dell’Associazione Culturale “Adarte” in collaborazione con il Comune,  con accompagnamento musicale eseguito da “Flower Song”. La visita partirà dal giardino archeologico, dove sono conservate le epigrafi provenienti da Aequum Tuticum, e proseguirà negli ambienti interni del Castello, dove è allestito il Museo della Civiltà Normanna.  Musica, teatro e storia ad Avella: nell’anfiteatro romano è in programma lo spettacolo teatrale “La Guerra di Spartaco” e sarà inoltre possibile visitarlo grazie ai volontari del  Gruppo Archeologico “Amedeo Maiuri” di Avellino. Nelle stesse ore, sempre ad Avella, doppio appuntamento nel Palazzo Ducale: mostra fotografia “Tunisia” al primo piano, e concerto di musica jazz del Pasquale Cataldo Quintet nel cortile, nell’ambito della kermesse “Musica nel parco” (dalle 21.30). Ad Avellino presso il Carcere Borbonico in via del tutto eccezionale sarà possibile visitare il Laboratorio di Restauro con piccole dimostrazioni dei primi interventi. Saranno inoltre realizzate visite guidate ai materiali lapidei conservati nella struttura. Scavi e Chiesa dell’Annunziata a porte aperte a Mirabella Eclano. Presso l’antica Aeclanum è in programma la proiezione di un film storico a cura dell’associazione Assanti Cinema; presso l’Annunziata sarà inaugurata la mostra “Sull’Appia con l’Imperatore. Documenti archeologici dell’antica Aeclanum” che presenta al pubblico reperti di pregio provenienti dal territorio dell’antica città romana di Aeclanum.  Dogana dei Grani accessibile anche ad Atripalda dalle 20 alle 24. Nell’Antiquarium al centro della città del Sabato si potrà visitare l’allestimento dedicato ai reperti provenienti dall’area archeologica dell’antica “Abellinum” e dalle necropoli romane rinvenute nell’ambito dell’odierna Atripalda. Il percorso di visita si conclude con la Basilica paleocristiana in vico S. Giovanniello.  Le visite guidate saranno effettuate dal personale della Proloco di Atripalda.
 
 
Print Friendly, PDF & Email



Utenti online