Terra dei fuochi, arrivano i soldi: finanziamenti per Nola, Saviano e Casamarciano

terradeifuochiNOLA- Terra dei fuochi, arrivano i primi finanziamenti. La Regione ha infatti comunicato attraverso il Dipartimento Salute e Risorse Naturali quali sono stati i progetti ammissibili e quindi premiati con fondi dell’ente tra quelli presentati. Coinvolte le amministrazioni  della Provincia di Napoli e Caserta rientranti nella cosiddetta “Terra dei Fuochi” individuata con decreto legge negli scorsi mesi e firmatarie dei Patti con l’amministrazione regionale. Comuni che hanno presentato progetti,  associandosi tra loro o singolarmente, per la prevenzione e la lotta allo sversamento dei rifiuti e ai roghi tossici. Per l’area nolana approvati quelli di Nola e Saviano (insieme) e di Casamarciano.

Il progetto di Nola e Saviano ha ottenuto la copertura del 100% dell’istanza da parte di Palazzo Santa Lucia, pari a 380mila euro. Casamarciano ha invece avuto 30mila euro. Finiscono qui le comunità dell’Agro che hanno presentato istanze. Tra quelle della provincia di Napoli beneficiarie troviamo anche Marigliano, Brusciano, castello di Cisterna e Mariglianella (insieme) che ottengono 728mila euro (copertura del 100%) e ancora Striano, Palma Campania, San Giuseppe Vesuviano e Somma Vesuviana (insieme) che riceveranno 505mila euro, Cercola (31.260 euro), Acerra (30mila euro). In elenco anche Pomigliano e Casalnuovo (248mila euro) e molti comuni della provincia di Caserta, compreso il capoluogo.

Non ammessi al contributo San Felice a Cancello, San Gennaro Vesuviano, Capua, San Nicola La Strada e San Tammaro.

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online