Camorra: nuovo colpo a clan dei Casalesi, sequestro beni per due milioni ad affiliato

CASERTA – Nuovo colpo al clan dei Casalesi. Beni per due milioni di euro sono stati sequestrati ieri a Sebastiano Ferraro, pregiudicato per associazione mafiosa di Casal di Principe, destinatario di precedenti misure di prevenzione, attualmente detenuto, e ritenuto affiliato al clan dei Casalesi, in particolare alla fazione di Francesco Schiavone detto ‘Sandokan’. A eseguire il decreto, emesso dal Collegio per l’applicazione delle misure di prevenzione del Tribunale di Santa Maria Capua Vetere, è stato il personale della sezione accertamenti patrimoniali della Divisione Anticrimine della questura di Caserta, in collaborazione con la polizia di Casapesenna. I beni sequestrati sono il 50% dei capitale sociale della società Edil System Unyted, il 50% del capitale sociale della Immobiliare Sb, una Mercedes classe B180 Cdi e un edificio a Casal di Principe. Le indagini, svolte a partire dal 2011, hanno dimostrato che le persone interessate dagli accertamenti, in particolare la moglie e i parenti più stretti di Ferraro, avevano effettuato investimenti e acquisti nel settore dell’edilizia e dei pubblici appalti, ricorrendo a schermature patrimoniali e societarie.

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online

This site is protected by wp-copyrightpro.com