Camorra: sequestro beni per 1,5 mln euro a boss Contini

Il boss Edoardo Contini

Il boss Edoardo Contini

NAPOLI – Beni immobili, societari e mobili nell’indiretta disponibilità del boss Edoardo Contini, dal valore complessivo di circa 1,5 milioni di euro, sono stati sequestrati dagli agenti della Questura di Napoli, in esecuzione al decreto di sequestro beni emesso dal Tribunale partenopeo. Contini, 59 anni, detto ‘o romano’, attualmente detenuto in carcere, è considerato uno dei capi storici della camorra napoletana e leader indiscusso dell’omonimo clan camorristico attivo nella città di Napoli. I beni sequestrati sono formalmente intestati a prestanome, individuati nella cerchia di suoi congiunti e sodali. Si tratta della totalità delle quote sociali e l’intero patrimonio aziendale di una società operante nel settore della gestione di bar, di una società operante nel settore del commercio al dettaglio di confezioni per adulti, e dell’impresa commerciale e la totalità dei beni strumentali di una ditta individuale operante nel settore del commercio al dettaglio di prodotti alimentari, un appartamento a Napoli e 11 tra autovetture e motoveicoli.

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online

This site is protected by wp-copyrightpro.com