Festa dei gigli, crociata dei commercianti contro gli abusivi. Comune deroga divieto ambulanti nel centro storico

NOLA- Festa dei gigli fa rima con abusivi. Ogni anni, alla vigilia della popolarissima ed amata processione per San Paolino, fiorisce il commercio non autorizzato. Una piaga che, lamentano i negozianti di Nola, si aggiunge alla già precaria condizione vissuta dagli esercenti in questo particolare periodo storico. L’allarme contro il diffondersi dell’”epidemia” di abusivi stavolta parte dall’Accan, associazione commercianti nolani, che con una lettera aperta ha denunciato l’abusivismo commerciale imperante nella patria dei gigli nel periodo più atteso dell’anno.

 

“Al fine di tutelare la salvaguardia della salute pubblica e del commercio- scrivono i rappresentanti di Accan in una nota-  si invitano le autorità competenti ad aumentare, cospicuamente,  il controllo all’espletamento delle normali norme di sicurezza e di igiene, nonché procedere alla chiusura e o allontanamento di quelle attività non in regola con le stesse”. Una battaglia che dovrà vedere in prima linea la Polizia municipale, alla quale è demandato il compito di stanare e sanzionare gli abusivi. Proprio nei giorni scorsi è stata emessa una ordinanza (la 33 del 16 giugno) che modifica la numero 10 dello scorso febbraio; quest’ultimo provvedimento interdiva la presenza di ambulanti (anche autorizzati) nel centro storico; con l’atto del 16 giugno scorso si deroga fino al 25 giugno entro gli spazi previsti dal Comune.

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online