Mondiali 2014, il Cile di Sanchez cala il tris: battuta l’Australia

CUIABA’ – Il Cile soffre, contro l’Australia, ma alla fine cala il tris e intasca i primi tre punti, nel Gruppo B di qualificazione del Mondiale brasiliano.Un prologo estremamente positivo, per Alexis Sanchez e compagni, con l’attaccante del Barcellona che apre le marcature al 12′ e propizia, dopo altri 2′, il gol del raddoppio di Valdivia. Partita in discesa, si direbbe, se l’australiano Cahill, una vera e propria spina nel fianco della difesa cilena, non accorciasse le distanze, riaprendo un match che sembrava ampiamente chiuso. Troppo evidente il divario fra le due formazioni.Ma era solo apparenza. E’ il colpo di testa di Cahill, dopo i gol (su mischia e con un gran tiro a parabola) di Sanchez e Valdivia ad accorciare le distanze: il pallone scavalca Bravo e si deposita in rete. I ‘socceros’ vanno a un passo dal pareggio con Davidson, che calcia sul portiere cileno, poi cominciano ad accusare la fatica. Nella ripresa, all’8′, a conclusione di una manovra corale, l’Australia il pareggio lo trova, ma l’arbitro annulla, giudicando fallosa la spinta di Cahill al diretto avversario, prima di infilare per la seconda volta Bravo di testa. Il 2-2 sembra materializzarsi all’11’, su una conclusione di Mark Bresciano al volo, che Bravo riesce a respingere e, sulla ribattuta dell’italo-australiano, si oppone nuovamente in angolo. Al 17′ Wilkinson evita di un soffio il 3-1 cileno, con un intervento in spaccata proprio sulla linea, dopo che Edu Vargas aveva superato il portiere. Al 25′ un alto colpo di testa di Cahill, questa volta su cross dalla sinistra di Davidson, finisce poco oltre la traversa. Nel finale l’Australia si tuffa in avanti con la forza della disperazione – gettando il cuore oltre l’ostacolo – e lascia ampie praterie per i contropiede dei cileni. Dopo un tiro di Pinilla ribattuto, Beausejour, in pieno recupero, firma il 3-1, con un gran tiro dai 22 metri. (ansa)

IL TABELLINO

CILE  – AUSTRALIA 3-1

Cile (4-3-3): Bravo 6.5, Isla 6, Medel 4.5, Jara 6, Mena 5.5, Arànguiz 6.5, Diaz 6, Vidal 6 (15′ st Gutiérrez 6), Sanchez 7, Valdivia 6.5 (24′ st Beausejour 6.5), E. Vargas 6 (43′ st Pinilla Ferrera 6). (12 Toselli, 23 Herrera, 3 Albornoz, 5 Silva, 6 Carmona, 13 Rojas, 14 Orellana, 19 Fuenzalida, 22 Paredes). All.: Sampaoli 6.5.

Australia (3-4-1-2): Ryan 5.5, Franjic 5 (5′ st McGowan 6), Wilkinson 6.5, Spiranovic 5, Leckie 6, Jenidak 6, Milligan 5.5, Davidson 6, Bresciano 6 (33′ st Troisi sv), Cahill 7, Oar 6 (24′ st Halloran sv). (12 Langerak, 18 Galekovic, 8 Wright, 9 Taggart, 13 Bozanic, 16 Holland, 17 McKay, 20 Vidosic, 21 Luongo). All.: Postecoglou 6.

Arbitro: Doue (Costa d’Avorio) 6.

Reti: nel pt 12′ Sanchez, 14′ Valdivia, 34′ Cahill; nel st 47′ Beausejour.

Angoli: 3 a 1 per il Cile.
Ammoniti: Cahill per fallo di reazione, Jedinak, Milligan e Arànguiz per gioco falloso. Recupero: 1′ e 5′.
Note: spettatori 30 mila circa.

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online