Avella, maggioranza boicotta la commissione controllo e garanzia, minoranza abbandona aula: andremo in Procura

Pellegrino Palmieri

Pellegrino Palmieri

AVELLA- (di Bianca Bianco) Commissione controllo e garanzia “boicottata” dalla maggioranza. L’accusa è dell’opposizione consiliare che nel corso dell’ultimo Consiglio comunale ha abbandonato anticipatamente la discussione assembleare per protestare contro la mancata nomina dei nuovi componenti dell’organismo di vigilanza da parte della maggioranza. Un vero e proprio boicottaggio, lamenta il consigliere Pellegrino Palmieri, attuato dall’amministrazione guidata da Biancardi per impedire il controllo e il monitoraggio degli atti amministrativi. “E’ un’anomalia tutta avellana- polemizza Palmieri-, peraltro mai registrata in precedenza. Da un mese mancano due componenti della Commissione (Antonio D’Avanzo e Michele Salapete, dimissionari ndr) e questo di fatto ne blocca le attività”. Anche nel corso dell’ultima assise, lamenta la minoranza, si è registrato l’ostracismo della maggioranza che non ha rinnovato le nomine: “Denunceremo tutto alla Procura ed al Prefettp- continua Palmieri-, questa è una situazione gravissima perché si frappone un ostacolo alla verifica degli atti amministrativi, compreso il bilancio. Un grave vulnus di democrazia”. Duro anche il commento alle dichiarazioni dell’assessore Fabio Conte, intervenuto in Consiglio: “Sostiene che le attività commissariali siano inutili perché le Commissioni non producono niente. Invece sono un organo importantissimo per il ruolo di vigilanza che rivestono”.

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online