Cicciano, rimozione amianto, ambientalisti al sindaco: rammarico per addio Testaverde

CICCIANO- E’ stata protocollata venerdì’ mattina la missiva che le associazioni ambientaliste nolane hanno inviato al Sindaco Arvonio con la quale hanno espresso ‘vivo apprezzamento per aver avviato con determinazione il processo di bonifica dei siti illegali di rifiuti presenti nel territorio di Cicciano”. Ma le associazioni, dopo aver appreso del mancato rinnovo del contratto che legava il Comandante all’Ente, hanno espresso al sindaco ‘vivo rammarico in quanto questo processo appare interrotto”. Per la cronaca, dopo gli esposti degli ambientalisti nel corso dell’ultimo anno e mezzo, l’amministrazione comunale di Cicciano è riuscita, grazie anche al sopralluogo del Prefetto Cafagna di qualche giorno fa, a rimuovere l’amianto presente in sette siti comunali illegali, ma non ha ancora rimosso i cumuli di rifiuti misti non pericolosi ancora giacenti nelle campagne. “Si spera- scrivono gli ambientalisti-  che adesso l’amministrazione termini l’opera di bonifica intrapresa e vigili per prevenire questi reati che attentano alla salute dei cittadini.

Il prefetto Cafagna a Cicciano con Manfredi (Pd) e Testaverde

Il prefetto Cafagna a Cicciano con Manfredi (Pd) e Testaverde

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online