Rapinatore colpito e ucciso da carabiniere durante inseguimento

CARDITO – É stato raggiunto alla schiena da un colpo di pistola sparato da un carabiniere che lo aveva inseguito intimandogli di sdraiarsi faccia a terra, Antonio Mannalà, il rapinatore morto a Cardito. Lo si apprende dai carabinieri. Secondo la ricostruzione dell’Arma, il colpo è partito accidentalmente dalla pistola d’ordinanza.

Con complici aveva sottratto auto a coppia 
Insieme a due complici, uno dei quali armato, Antonio Mannalà aveva rapinato l’automobile, una Renault Clio, a una coppia di ventenni a Casalnuovo di Napoli. Il malvivente armato ha puntato la sua arma al viso della ragazza per costringere le vittima a scendere dalla vettura e uno dei altri due, prima di fuggire, ha anche palpeggiato la giovane. (ansa)

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online