Tre milioni di euro per le #scuolebelle del Nolano, 27 finanziamenti a Nola

NOLA- (di Bianca Bianco) Un miliardo di euro per rendere più belle e sicure le scuole italiane e per costruirne di nuove. E’ ufficialmente partito il piano edilizia scolastica del Governo, piano voluto dal premier Matteo Renzi di cui beneficerà anche l’area nolana. Nell’ambito del progetto #scuolebelle sono state finanziate le scuole dei 12 Comuni dell’Agro con fondi cospicui che serviranno per piccola manutenzione, il decoro ed il ripristino funzionale. La parte del leone spetta alla città con più edifici scolastici, ovvero Nola che ottiene 27 stanziamenti per oltre un milione di euro che saranno usati per rendere più “belle” e funzionali le aule degli studenti nolani. Dodici i finanziamenti per Saviano per circa 514mila euro. Ma la pioggia di fondi bagna tutta l’area nolana: Cicciano spartisce una bella fetta della torta con otto elargizioni per circa 400mila euro, Camposano ottiene 3 fondi (120mila euro in tutto), Casamarciano usufruisce di quattro finanziamenti per circa 150mila euro, 166mila euro in tre fondi per Cimitile. Anche la piccola Comiziano ha fatto richiesta di finanziamenti, ottenendoli in tre “parti” per un totale di circa 62mila euro, 42400 per Liveri (tre finanziamenti), 76mila per San Paolo Bel Sito e 170mila euro per Roccarainola (6 stanziamenti). Infine andranno 71mila euro a Tufino e circa 95mila euro a Visciano.

Il piano di edilizia scolastica coinvolgerà complessivamente 20.845 edifici scolastici per investimenti pari a 1.094.000.000 di euro. Si tratta della costruzione di nuovi edifici scolastici o di rilevanti manutenzioni, grazie alla liberazione di risorse dei comuni dai vincoli del patto di stabilità per un valore di 244 milioni (#scuolenuove) e del finanziamento per 510 milioni dal Fondo di sviluppo e coesione, dopo la delibera Cipe del 30 giugno, per interventi di messa in sicurezza (#scuolesicure), di decoro e piccola manutenzione (#scuolebelle). Al lavoro su questo obiettivo c’è una specifica Unità di missione istituita dalla Presidenza del Consiglio in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione, l’Università e la Ricerca per mettere in sicurezza le strutture scolastiche.

“Il Governo Renzi mostra con i fatti il suo interesse e impegno per il Mezzogiorno assegnando alla Campania la somma più alta per l’edilizia scolastica- ha dichiarato il  deputato Pd Massimiliano Manfredi– Su un miliardo totale – ben 182 milioni sono stati destinati alla nostra Regione che così si piazza al primo posto per il maggior numero di risorse che serviranno a stanziare ben 1782 interventi di manutenzione ma anche 8 nuove scuole, tutte diventeranno più belle e più sicure. A beneficiarne tanti Comuni piccoli, medi e grandi di Napoli e provincia che ora devono attivarsi in tempo per aggiudicare gli appalti entro il 30 ottobre 2014 al fine di non perdere e sfruttare le risorse a disposizione che – cosa importante da sottolineare – sono al di fuori del vincolo del patto di stabilità e quindi immediatamente cantierabili.  I fondi saranno versati in diverse tranche da ora fin al 2015 e saranno garantiti tempi rapidi perché si tratta di una problematica che richiede soluzioni immediate altrimenti resterebbero vane”.

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online