Avella incontra El Jem, il gemellaggio con la città tunisina è ufficiale

 

L'anfiteatro di El Jem

L’anfiteatro di El Jem

AVELLA- Siglato il gemellaggio tra Avella ed El Jem, antica città tunisina.  Con delibera numero 16 del 3 luglio 2014- ricorda in una nota il Comitato civico Avella-  il consiglio comunale all’unanimità ha deliberato l’accordo di gemellaggio istituzionale tra il Comune di Avella e la città tunisina di El Jem su proposta del Gruppo Archeologico Avellano con la condivisione da parte della Fondazione Avella Città d’Arte. L’obiettivo- prosegue la nota- è il rafforzamento del dialogo tra i cittadini dell’Unione Europea e con i popoli di tutte le nazioni, allo scopo di favorire l’emergere di una cittadinanza europea attiva e partecipativa, diffondendo una maggiore sensibilità verso le diversità culturali e linguistiche e di rafforzare la componente educativa delle attività di gemellaggio quale contributo alla diffusione di una cultura europeista e rafforzare, fra la gente, il sentimento di appartenenza a tutto il mondo. 

Nei mesi scorsi ad Avella era intervenuto, ospite della mostra fotografica “Tunisia” organizzata dal gruppo archeologico, il console della nazione del Nord Africa; da lì si era formato il primo ‘ponte’ che unisse Avella e El Jem, accomunate dai due anfiteatri che le caratterizzano.

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online