sabato, Luglio 13, 2024
spot_img
spot_img
spot_img

I PIÙ LETTI DELLA SETTIMANA

ARTICOLI CORRELATI

Regi lagni, dopo il disastro ecco i lavori: Clanio ripulito e sponda rifatta- FOTO

CICCIANO- Via ai lavori di somma urgenza finanziati dalla Regione Campania. Dopo il disastro dello scorso 19 giugno, quando una bomba d’acqua causò l’esondazione dell’alveo Clanio e il sopralluogo dei tecnici regionali del Genio civile, sono partite le opere di pulizia e di ricostruzione delle sponde sollecitati dal sindaco Raffaele Arvonio, dall’assessore al ramo Gennaro D’Avanzo e dal presidente del Consiglio comunale Antonio Amato. L’intervento regionale ha riguardato il canale del Clanio in via Madre Teresa di Calcutta e via Delle Puglie, e la sponda crollata di via Spennata, laddove l’acqua in piena causò l’erosione ed il disfacimento dell’argine in terreno e il conseguente allagamento di abitazioni e terreni circostanti. Una condizione, quella creatasi dopo la rottura degli argini, molto pericolosa, per la quale l’ente di Corso Garibaldi ha chiesto un intervento manutentivo immediato attraverso la richiesta di lavori di somma urgenza che si stanno effettuando in questi giorni.  Come si vede dalle foto che pubblichiamo, il muro spondale è stato rifatto e si sta  proceduto alla pulizia, all’espurgo ed alla ricalibratura della sezione di deflusso del Clanio. Nei pressi dell’alveo è stata posta pure una centralina di monitoraggio idrogeologico che fornisce dati in tempo reale alla Protezione civile. L’importo complessivo degli importanti lavori ammonta a 310mila euro, a carico della regione.

Guarda le foto (clicca sulle immagini per ingrandirle): 

Print Friendly, PDF & Email

I PIÙ POPOLARI

This site is protected by wp-copyrightpro.com