Nola, minoranza fa ostruzionismo: assise paralizzata per 3 ore

DSC01634NOLA- (di Vincenzo Capezzuto) Il Consiglio comunale convocato ieri a Nola, sei ore di discussione su Iuc, Tasi, aliquote, si è aperto con una ‘querelle’ tra maggioranza e opposizione in merito alla lettura e alla approvazione dei verbali delle precedenti sedute. Nonostante l’appello ad una maggiore serietà da parte del consigliere Mariafranca Tripaldi, raccolto prontamente da Biancardi, si è proceduto, su richiesta del consigliere di opposizione Arturo Cutolo, alla lettura (durata poi tre ore) dei verbali. Caso questo più unico che raro (visto che la dicitura dell’ordine del giorno ‘lettura e approvazione’ viene utilizzata solo per prassi) e che ha suscitato notevole proteste anche da parte dei cittadini presenti alla seduta che hanno abbandonato l’aula.

“L’opposizione ha fatto un grande autogol – spiega il primo cittadino Geremia Biancardi – Una cosa del genere non si è mai vista. Potevamo scegliere di andare avanti, ma abbiamo voluto accogliere la loro richiesta. Ritengo che, certi metodologie lascino il tempo che trovano. Conoscendo le persone che avevo di fronte mi aspettavo un’opposizione differente, di sicuro più costruttiva e propositiva. Hanno preferito appellarsi a questioni di lana caprina, ma se sta bene a loro…”

 

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online