Furti di auto, sgominata la banda delle 600

sequestro fiat 600NAPOLI- I carabinieri del nucleo radiomobile del comando provinciale di Napoli, durante un servizio di verifica del parco veicoli circolante nel capoluogo campano, hanno denunciato in stato di libertà 14 persone ritenute responsabili, a vario titolo, di riciclaggio di autovetture e di soppressione, distruzione o occultamento di targhe.
I denunciati sono stati sorpresi singolarmente alla guida di fiat 600 risultate provento di furto, come è emerso durante approfondite indagini tecniche effettuate dalla sezione investigazioni scientifiche dell’Arma. Su strada avevano numeri di telaio e targhe di vetture dello stesso tipo non oggetto di ricerche e immatricolate tra il 1998 e il 2001, che nel frattempo erano diventate inefficienti, rottamate illegalmente o alienate a terzi. In particolare, i militari dell’arma hanno accertato che le 14 autovetture erano state denunciate dai legittimi proprietari come provento di furti perpetrati in vari quartieri del capoluogo, nella provincia di Napoli e in quella di caserta ma che per circolare “tranquillamente” erano state munite di targhe abbinate ad altre fiat 600 non più circolanti o intestate a ignare terze persone o agli stessi conducenti o loro familiari. Tra i denunciati anche una 20enne di Melito che guidava la 600 senza aver conseguito la patente.
Complessivamente oltre alle autovetture sono state sequestrate 28 targhe, 11 certificati di proprietà e 12 carte di circolazione.
Nel corso di analoga operazione effettuata nel marzo scorso i militari dell’arma avevano sequestrato 23 fiat 600 oggetto di furto o rapina consumati a napoli, caserta ed avellino, denunciando 25 persone.

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online