Il museo archeologico di Avella apre le porte ai bambini (con mamma e papà)

AVELLA- L’Antiquarium dell’antica città di Avella in collaborazione con il “Gruppo Archeologico Avellano A. Maiuri”, aderisce alla Seconda Giornata Nazionale delle Famiglie al Museo, iniziativa del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo con la collaborazione e il patrocinio delle principali Amministrazioni Comunali e Regionali. L’evento quest’anno ha ricevuto inoltre il patrocinio del Ministero dei Beni Culturali e Turismo Pontificio Consiglio della Cultura del Senato della Repubblica, dell’Associazione Beni Culturali Patrimonio Mondiale UNESCO, e della Rai.

L’Antiquarium di Avella e in particolare la soprintendente Ida Gennarelli, accolgono con entusiasmo questa iniziativa al Museo, perché è uno strumento per educare alla cultura, un’occasione per mostrare che il Museo è un luogo accogliente anche per i Bambini non solo per trascorrere del tempo insieme alla famiglia, ma soprattutto per condividere un’esperienza ludico-didattica, di cui genitori e figli siano insieme i protagonisti. Perché la conoscenza della storia sia appresa attraverso azioni gioiose e stimolanti che possono fissare nella memoria dei bambini, ma anche dei genitori, i momenti fondamentali per lo sviluppo della personalità dei futuri cittadini.

Il tema conduttore della Giornata sarà “Il filo di Arianna”, inteso come elemento unificatore che unirà tutti i musei aderenti e che può essere utilizzato a proprio piacimento dai vari Musei. Sul tema: …segui il filo di Arianna e scopri “Oggetti e curiosità degli uomini di migliaia di anni fa….”. Un’occasione per scoprire o riscoprire in maniera divertente il patrimonio dalla preistoria al Medioevo. Le visite previste per domenica avranno il seguente orario di apertura: dalle ore 10.00 alle ore 13.00 e dalle ore 16,00 alle ore 18,00

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online