Liveri guarda al futuro e inaugura l’ecoparco: fotovoltaico e isola ecologica insieme

Raffaele Coppola

Raffaele Coppola

LIVERI- Verrà inaugurato domani, sabato 18 Ottobre, alle ore 11:30, il nuovo Impianto Fotovoltaico Comunale e il Centro per l’Ambiente, in Via Provinciale per Palma (in  prossimità dell’area Pip) a Liveri. L’impegno speso dall’Amministrazione Comunale nelle Politiche Ambientali consegna a Liveri un eccezionale primato poiché il Comune ad oggi può vantare un Impianto Fotovoltaico tra i più grandi pubblici in Italia, capace di procurare un notevole risparmio energetico ed economico, e un Centro per l’Ambiente (isola ecologica) pronto ad accogliere diverse categorie di rifiuti, difficilmente gestibili con il normale sistema di raccolta, innalzando notevolmente l’indice di raccolta di differenziata e l’assistenza ai cittadini.

“Con l’inaugurazione del parco fotovoltaico comunale e del centro per l’ambiente, celebriamo un altro straordinario primato per il nostro territorio. -spiega il primo cittadino di Liveri, Raffaele Coppola- In una Regione come la Campania, spesso ed impropriamente assunta alla cronaca nazionale ed internazionale per i reati ambientali abbiamo voluto applicare le regole del buon governo per salvaguardare la meravigliosa natura che ci circonda: non solo aumenteremo rapidamente l’indice di raccolta differenziata e produrremo energia rinnovabile, ma puntiamo a diventare un Comune totalmente eco-sostenibile”. La tutela dell’ambiente rappresenta una sfida tra le più delicate che le amministrazioni si trovano ad affrontare. Di  contro ai numerosi i tentativi di trasformare l’ambiente in una bandiera da agitare in modo vanamente ideologico, l’amministrazione Coppola ha risposto con un progetto concreto, che prova l’adeguatezza degli strumenti agli obiettivi. “Abbiamo deciso con forza di far crescere la nostra città coltivando il progresso al servizio dell’ambiente e delle generazioni future. -prosegue il sindaco Raffaele Coppola- Infine, in un momento di crisi come quello che stiamo vivendo, con i proventi della vendita dell’energia riusciremo a sostenere le finanze dell’ente senza mettere le mani nelle tasche dei cittadini. Ciò si tradurrà in maggiori  servizi e con il significativo contenimento delle imposte locali.”

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online