Locali di lavoro insicuri e operai in mero, multa da 50mila euro ad imprenditore abbigliamento

CASANDRINO- I carabinieri della stazione di Grumo Nevano insieme a colleghi del nucleo di Napoli per la tutela del lavoro hanno effettuato servizi di controllo a Casandrino per contrastare lo sfruttamento di manodopera clandestina e per verificare la corretta applicazione delle normative per la tutela della salute e sicurezza sui luoghi di lavoro. Nel corso dei controlli e’ stato denunciato un 57enne residente a Casandrino ma originario del Bangladesh, socio accomandatario di una società attiva nella produzione e nel confezionamento di abbigliamento. Nei locali della ditta i militari hanno riscontrato violazioni in materia di igiene e sicurezza e l’impiego di 2 operai clandestini del Bangladesh.
Nel contesto operativo sono state verificate complessivamente le posizioni di 13 lavoratori, tra i quali quella dei due clandestini e quella di altri 6, risultati “a nero”.
al titolare dell’attività sono state contestate violazioni penale per ben 323.100,80 euro e sanzioni amministrative per 45.918,60 euro.
L’attività imprenditoriale e’ stata sospesa.

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online