“Salviamo i pini di piazza Mazzini”, domani raccolta firme per evitare abbattimento

CICCIANO- Continua la mobilitazione di cittadini ed associazioni per salvare i pini di piazza Mazzini che dovrebbero essere abbattuti nell’ambito del progetto di restyling della principale agorà ciccianese. Domani, domenica 5 ottobre, verrà avviata una petizione, tra i fautori dell’iniziativa c’è il presidente de “Il Campanile” Umberto de Luca. A partire dalle 9, proprio in piazza Mazzini, sarà possibile firmare per chiedere che il comune non abbatta gli alberi testimonianza di parte della storia della cittadina.

Sono 11 gli storici pini napoletani – che incorniciano la cartolina del centro storico – che dovrebbero secondo il nuovo progetto essere totalmente abbattuti ed estirpati. Un piano che ha fatto sollevare consiglieri comunali di opposizione, associazioni e cittadini che hanno fondato anche una pagina sul social network dal nome salviamo i pini di piazza Mazzini. “Lo spirito che anima questo gruppo – dicono Umberto De Luca dell’associazione “Il Campanile e Carmine Duraccio del “Movimento” – non vuole essere un’accusa a nessuno ma, un incoraggiamento a creare un movimento di opinione che si confronti ed elabori un piano d’azione ed una proposta condivisa da discuterne in pubbliche assemblee con le autorità competenti”.  Gli 11 pini verranno “totalmente abbattuti ed estirpati”: in sostituzione sarà predisposta una nuova fila di alberi di alto fusto alternati da siepi e disposti sui lati lunghi della nuova piazza.

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online