Scoperta una centrale per la ricettazione di pezzi di auto di lusso

23.10.2014 - CENTRO RICETTAZIONE ORGANI AUTO 2CASORIA-I carabinieri hanno scoperto un centro per la ricettazione di  motori, centraline e cambi: un’attività che fruttava milioni di euro. Il box si trovava in via Enrico de Nicola ad Arpino, su circa 900 metri quadrati era stato sistemato un vero e proprio deposito clandestino organizzato per la ricettazione “a pezzi” di autovetture di lusso e di grossa cilindrata, in prevalenza audi e bmw. Decine di interi motori, cambi (sia manuali che automatici), centraline elettroniche, parti di carrozzeria e degli interni riferibili a circa 100 autovetture. Insomma, il posto era stato pensato, creato e organizzato per dar vita a un centro per “l’espianto” dei pezzi piu’ costosi e per la loro successiva commercializzazione clandestina, come confermato dalla presenza di una smart for two rubata a Benevento a un 24enne che era parcheggiata in attesa di “espianto” e da quella della centralina che “in vita” regolava il funzionamento di una bmw rapinata a Napoli nel maggio scorso.

In dettaglio sono stati rinvenuti e sequestrati: 31 motori e 37 cambi riferibili ad audi e bmw; 37 centraline elettroniche, tra le quali quella della citata bmw; 18 strumentazioni di bordo (interi cruscotti); 12 car audio (di primo equipaggiamento o after market); 80 parti di carrozzeria (paraurti, portiere, portelloni posteriori).
Il locale e’ risultato proprietà di una srl di Casoria che l’aveva dato in fitto a un 53enne napoletano. Accertamenti sono in corso anche sul conto di altro cittadino napoletano 51enne g che dalle prime indagini risulta piu’ direttamente coinvolto nella gestione quotidiana del centro clandestino.

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online