Promozione, la brutta copia del Nola acciuffa nel finale il pari con il San Vitaliano: vetta sempre più lontana

NOLA (Vincenzo Capezzuto) – E’ ancora una volta il bomber Gerardo Di Biase ad evitare al Nola una brutta figura. Con un gol da attaccante di razza, a due minuti dallo scadere, regala ai suoi un pareggio che sembrava oramai insperato. Un pari, a conti fatti, giusto, con il San Vitaliano che ha fatto la propria gara, tutta difesa e contropiede, e il portiere Menna senza ombra di dubbio migliore in campo. Alla fine il Nola mastica amaro, con la Caivanese prima in classifica che si allontana sempre di più.

Le partite non si vincono con i nomi (e i cognomi). Di sicuro la fortuna non sorride ad un Nola che, anche contro il San Vitaliano ha creato almeno tre-quattro nitide occasioni da rete. Di sicuro il portiere Menna ha compiuto almeno tre-quattro ottimi interventi. Ciò però non giustifica assolutamente una prestazione molto al di sotto delle aspettative. Dopo il buon pari ad Afragola, ancora un passo (l’ennesimo) indietro, sia sotto l’aspetto del gioco che, ovviamente, dal punto di vista del risultato. Il Nola ha giocato bene solo 20 minuti, poi il nulla. Così un San Vitaliano operaio è riuscito ad ingabbiare le ‘stelle’ bianconere. E non è un caso che a tenere in piedi la baracca è stato (ancora una volta) il più ‘operaio’ dei bianconeri. Un Di Biase cinico, spietato e concreto. Un giocatore molto arrosto e poco fumo (a differenza di altri). Urge una scossa e anche in fretta. Provvedano mister Santaniello e il suo secondo Esposito. Le partite non si vincono con il nome o con i cognomi, ma sputando sangue dal primo all’ultimo minuto.

La chiave tattica. Almeno sotto quest’aspetto il Nola sembra aver trovato un assetto definitivo. Santaniello schiera i suoi con il 4-3-3, con in avanti un potenziale offensivo da paura (solo sulla carta però): Nappi, Di Biase e Dell’Anno. Le chiavi del centrocampo vengono affidate a Peppe Della Marca (la bruttissima copia del giocatore visto con l’Afragolese), affiancato da Della Marca e Trinchese. In difesa La Marca (buona prova) fa coppia al centro con Zero, mentre sugli esterni vanno Pastore e Addeo. Quest’ultimo ad inizio ripresa viene sostituito da Conte, con Dell’Anno arretrato in difesa: una mossa che sortisce l’effetto contrario, con la spinta a sinistra che diventa inconsistente.

Nola che nella prima mezz’ora affonda sulle fasce creando più di un problema alla difesa del San Vitaliano, poi l’azione si fa meno incisiva con i bianconeri che preferiscono affidarsi a vie centrali (sempre più intasate) senza trovare sbocco. Nella ripresa poi l’unico schema sembra essere quello di servire gli attaccanti, sempre spalle alla porta, con lanci di lunga gittata che fanno il gioco della difesa ospite. Il gol arriva grazie ad un’intuizione di Di Biase. Le altre azioni pericolose (nel primo tempo) scaturiscono da azione da fermo. Il resto è noia.

La cronaca. Pronti via e il Nola ha la prima occasione da rete, con un cross di Nappi fermato da una mano galeotta, l’arbitro sorvola (o non vede) tra le proteste giuste dei bianconeri. Il San Vitaliano replica al 5′ con una conclusione di Cerrato che finisce sull’esterno della rete. Poi solo Nola. Prima ci prova Nappi in girata con Menna che vola a deviare. Al 15′ e al 16′ Di Biase ci prova in due occasioni (entrambe le volte è super il portiere ospite) ma la fortuna non gli sorride. Al 20′ ci prova Dell’Anno dal limite senza troppa fortuna. Con il passare dei minuti la pressione del Nola perde di intensità, e il San Vitaliano non corre rischi.

In avvio di ripresa ancora Nola pericoloso con una gran botta da fuori di Nappi, la cui conlusione esce a lato di un soffio. Al56′ il San Vitaliano passa con una bella azione di contropiede di Cerrato su cui non può nulla Balbi. Il Nola si getta in avanti senza lucidità, con il San Vitaliano che non corre il minimo rischio fino all’88’ quando Di Biase, da posizione angolata, trovail guizzo giusto per insaccare nell’angolo opposto.

 IL TABELLINO

NOLA 1 SAN VITALIANO 1

NOLA (4-3-3): Balbi; Pastore (77′ Sasso), Zero, La Marca, Addeo (50′ Conte); G. Della Marca, A. Della Marca, Trinchese (67′ Porto); Dell’Anno, Nappi, Di Biase. All. Santaniello

SAN VITALIANO (4-4-2): Menna; Cimmino, Alaia, Napoletano, D’Alterio; Caccia (85′ Esposito), Palumbo (90′ Caliendo), Piccolo, Duello, Cerrato (80′ Rispoli), Trematerra. All. Iovino

ARBITRO: Terraciani di Napoli (Assistenti Carrieri di Napoli e Falco di Frattamaggiore)

RETI: 56′ Cerrato, 88′ Di Biase

NOTE: Spettatori 600 circadi cui una cinquantina provenienti da San Vitaliano. Ammoniti Trinchese (N), Nappi (N), Cimmino (SV), Palumbo (SV), Porto (N), Sasso (N), Zero (N),Piccolo (SV). Espulso A. Della Marca al 79′ per frasi ingiuriose nei confronti del direttore di gara. Recupero 1+5.

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online