La Gori e il pacco di Natale, continua la battaglia del comitato civico di Nola

NOLA –  La Gori colpisce ancora. In queste settimane tutti i cittadini nolani e dell’Ato3 si sono visti recapitare bollette per conguaglio di anni pregressi fino al 2012. L’importo fatturato è solo il 50% del totale. Il resto sarà fatturato successivamente. A parere del Comitato di Nola, della Rete dell’acqua pubblica, di molti Sindaci e di importanti associazioni dei consumatori si tratta di un atto illegittimo. Per questo motivo è già stato depositato un ricorso al Tar e presto si avvieranno in tutta la Campania cause civili contro quel provvedimento. Ci avrebbe fatto piacere avere dalla nostra parte il Sindaco. Il quale, invece, conferma il suo stile bipolare: a chiacchiere per l’acqua pubblica, nei fatti a sostegno della Gori . Mentre migliaia di famiglie vedono i loro già magri bilanci appesantiti dalle imposte e da altre bollette, il Sindaco preferisce fare solo fumo e niente arrosto! Sarebbe stato necessario, invece, andare già da tempo oltre le chiacchiere. Altri Sindaci (da Casalnuovo ad Angri, da Castellammare a Fisciano) hanno scelto una strada più fattiva e concreta, dando mandato al professore Clarich di studiare il modo per liquidare il carrozzone Gori. Il parere redatto dice chiaro e tondo che la Gori si può liquidare e che i suoi debiti non devono ricadere sui cittadini bensì sono responsabilità degli amministratori! Cosa ne pensa Biancardi? Ha letto lo studio del prof. Clarich? Per quanti anni ancora farà il pesce in barile – unitamente alla maggioranza in Consiglio Comunale – invocando leggi nazionali che non possono risolvere un problema che rimane competenza dei sindaci riuniti negli Ato? Il Comitato invece non è abituato a nascondersi. Meno che mai adesso, che la mobilitazione è vasta e abbraccia quasi tutti i Comuni dell’Ato3. Siamo in campo come sempre e come sempre al fianco dei cittadini. Tutti coloro che vogliono maggiori informazioni o vogliono associarsi al ricorso contro le bollette di queste settimane, possono venire con la fotocopia della fattura martedì 23 alle 19,00 e, successivamente, alle riunioni del lunedì allo stesso orario presso i locali di vico Duomo (adiacenti alla Mensa Fraterna).

Print Friendly, PDF & Email



This site is protected by wp-copyrightpro.com