Nola ritrova vittoria e zona playoff: Di Biase su rigore stende l’Arpino nel recupero

NOLA – In attesa di completare l’organico il Nola tira un sospiro di sollievo. Contro il modesto Arpino Volturno, il Nola ritrova finalmente la vittoria (che mancava dal 19 ottobre). Tre punti che fanno classifica (agganciato il Cimitile al quarto posto) e soprattutto morale, dopo la brutta a rocambolesca sconfitta a Monte di Procida.

IL VENTO STA CAMBIANDO. Attenzione, quella del Nola non è stata di certo una gara entusiasmante. Nonostante gli innesti di Anatrella e Di Biase (entrambi regolarmente in campo) la squadra non ha convinto. Certo, mister Acampora è stato costretto ad inventarsi la difesa, con i centrocampisti Sasso e Dell’Anno, con unico ‘over’ a centrocampo (e pure fuori ruolo), e gli errori (individuali e di squadra) ci sono stati, come nell’occasione del gol di Spada. Ma questa volta la dea bendata non ha voltato la faccia ai bianconeri, con un rigore sacrosanto all’ultimo secondo trasformato da Di Biase. Una vittoria legittima anche se contro un avversario non proprio irresistibile. Ma qualche settimana fa questa partita il Nola non l’avrebbe vinta.

WORK IN PROGRESS. Mister Acampora a fine gara è stato chiaro: “questa squadra ha bisogno di esperienza”. Numerose trattative in ballo, ma che devono essere chiuse in fretta. Servono due difensori e altrettanti centrocampisti. In avanti Di Pietro, anche se non al top, ha mostrato di possedere buone qualità.  Sabato prossimo c’è la delicatissima sfida con la capolista Caivanese e lo staff tecnico ha bisogno di lavorare con un organico all’altezza, già dalla prima seduta di martedì. Come si dice in questi casi: società avvisata…

LA CRONACA. Partita dal ritmo non elevato con il Nola che subito si porta in vantaggio. Azione di Conte sulle sinistra e conclusione a giro dal vertice dell’area: palla che si insacca a fil di palo. L’Arpino Volturno però non demorde e trova il pari nel recupero con una punizione di Belardo. Dopo l’intervallo il Nola rientra in campo con maggir piglio e al quarto d’ora si riporta avanti con una prodezza di Di Napoli, la cui conclusione colpisce il palo interno prima di finire in rete. Gli ospiti non riescono a replicare, ma a tre minuti dallo scadere un’incertezza della difesa locale consente a Spada di realizzare il 2-2. Il centravanti dei casertani esulta togliendosi la maglia beccandosi il secondo giallo che gli vale l’espulsione. Assalto all’arma bianca per i bianconeri che, proprio sull’ultima azione, trovano un rigore (fallo di mano). Dal dischetto è lo stesso Di Biase insacca, facendo espoldere lo Sportinc Club.

NOLA 3

ARPINO VOLTURNO 2

NOLA: Balbi; Anatrella (79′ Falco), Zero, Sasso, Dell’Anno; Alfieri, Trinchese, Di Napoli; Conte, Di Biase, Di Pietro (90′ Fiorentini). All. Acampora

ARPINO VOLTURNO: Petrone; Sagliocco, Di Petrillo, Belado, Errico; Legnante, Pellino (60′ Mari), Abdullai (32′ Lucignano), Cinquegrana; Spada, Riccardo. All. Oliva

ARBITRO: Bacco di Battipaglia

RETI: 12′ Conte, 46’pt Belardo, 59′ Di Napoli, 87′ Spada, 90′ Di Biase (rig.)

NOTE: Spettatori 350 circa. Ammoniti Abdullai, Dell’Anno, Di Biase, Legnante, Di Pietro. Espulso Spada all’87’ per doppia ammonizione

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online