Si scambiavano le card per beffare i controlli, ritirate le patenti a gemelli camionisti nolani

poliziastradaletirNOLA (Nello Lauro Il Mattino) – Avere un gemello è sempre stato utile. A volte a scuola per sostenere lo stesso esame, a volta per essere in due luoghi nello stesso momento. Leggende metropolitane. Ma spesso la realtà supera la fantasia. Succede a Nola durante i controlli a mezzi pesanti nel periodo di Natale da parte degli uomini della polizia stradale nolana, coordinata dal comandante Sabato Arvonio. Gli agenti hanno sequestrato la patente di guida a D. G. un giovane trasportatore di un tir perché viaggiava con la scheda di controllo del fratello gemello anche lui autotrasportatore. Il 30enne, residente a Nola, è stato fermato per un normale controllo mentre alla guida del suo camion circolava sulla sempre trafficata strada statale 7bis proveniente da Milano. All’atto dell’esibizione dei documenti, il conducente consegnava nelle mani degli agenti della pattuglia della polizia stradale sia la patente che la scheda inserita nel cronotachigrafo (lo strumento che registra i tempi di guida e di riposo del conducente): al momento del controllo uno degli operatori si accorgeva che nonostante la foto e i dati anagrafici erano gli stessi, variava tra i due documenti il nome di battesimo e così dopo una rapidissima verifica gli agenti si accorgevano che si trattava della scheda del fratello gemello S. G. anche lui autotrasportatore. Con questo stratagemma il 30enne usava due diverse schede di controllo e riusciva ad effettuare così lunghi viaggi senza mai fermarsi in quanto alla fine delle ore di guida consentite, egli inseriva l’altra scheda intestata al gemello nel cronotachigrafo, come se ci fossero due autisti a bordo dello stesso mezzo. Infatti da un più approfondito controllo alla fine risultava che la persona controllata aveva effettuato il doppio delle ore consentite di guida, circa 13 ore senza mai concedersi alcuna pausa grazie alla doppia scheda. Alla fine della particolare verifica gli agenti della stradale hanno ritirato la patente al gemello per la sospensione provvedendo anche ad emettere un verbale con 500 euro di multa. Altro che ubiquità: per mettere nei guai due gemelli ne basta solo uno.

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online