Spacciava nel Baianese, nel Nolano e nell’azienda in cui lavorava: operaio arrestato

BAIANO- Questa mattina agenti della Squadra Mobile della Questura di Avellino hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti di un operaio in ordine al reato di detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti.  Dalle indagini è emerso che l’indagato, all’epoca dei fatti operaio presso un’azienda di Pianodardine,  aveva spacciato, nel periodo compreso tra dicembre 2012 ed aprile 2013, numerose dosi di cocaina ed hashish.

 

In particolare, sono stati documentati almeno sette episodi di cessione di stupefacente avvenuti ad Avellino, a Baiano ed in due comuni della Provincia di Napoli, ovvero Acerra e Casalnuovo. L’attività investigativa oggetto del provvedimento cautelare ha preso spunto dall’arresto in flagranza dell’indagato, avvenuto il 5 aprile dello scorso anno, allorquando gli uomini della Squadra Mobile della Questura di Avellino sorpresero lo stesso a bordo della propria autovettura, all’interno della quale, nell’intercapedine dell’impianto di riscaldamento erano celati 7 pani di hashish . Inoltre, nel corso della successiva perquisizione eseguita presso la sede di lavoro dello stesso, vennero rinvenuti altri due involucri della stessa sostanza mentre presso l’abitazione del predetto altri nove panetti di hashish, un bilancino di precisione e lame per il taglio della sostanza. Nel complesso furono sequestrati circa 1.700 grammi di hashish, nonché la somma in contanti di 3.300 euro.

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online

This site is protected by wp-copyrightpro.com