Boss Zagaria comunicava da bunker, perquisizioni e sequestri in case di familiari

foto ansa: il boss Zagaria

foto ansa: il boss Zagaria

CASERTA- Il boss dei Casalesi, Michele Zagaria, catturato negli anni scorsi dopo una lunga latitanza, comunicava, attraverso un sistema di citofoni, tra il bunker dove si nascondeva e alcuni punti all’esterno. Sono in corso perquisizioni e sequestri presso le abitazioni di familiari e fiancheggiatori. L’inchiesta è coordinata dal procuratore aggiunto Giuseppe Borrelli e dal pm della Dda, Catello Maresca.(ANSA).

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online