Carta igienica e riparazioni, ecco le spese del Comune di Cimitile: appena 600 euro per lo sport

CIMITILE- (di Bianca Bianco) Il Comune di Cimitile spende per materiale igienico e sanitario (sarebbe a dire per la carta igienica) ben 2.574,26 euro nel 2014. Circa 300 euro in più rispetto al 2013. Una spesa superiore alla media dei paesi del Nolano e vicini. Basti pensare che ad Avella, cittadina in provincia di Avellino a pochi km dalla cittadina delle Basiliche e con lo stesso numero di abitanti, non si arriva ad 800 euro. A Cicciano, Comune più grande, si arriva a circa 250 euro. Lo certifica il portale governativo inaugurato a fine dicembre “soldipubblici.gov”. Nello stesso database emerge che per carta e cancelleria l’ente amministrato dal sindaco Nunzio Provvisiero spende 6.851,45 euro nel 2014,  meno del 2013 quando se ne spesero 11mila.  Per carburanti e combustibili la spesa ammonta a 38.917,66 euro (10 mila euro in meno del 2013). Ecco le altre spese.

IMPIEGATI A TEMPO INDETERMINATO–  Da gennaio a novembre 2014 Cimitile ha speso per i suoi dipendenti a tempo indeterminato 980mila euro (1 milione 164 mila nel 2013); alle loro indennità e competenze accessorie ha destinato circa 87mila euro, contro i 76mila del 2013; 9mila euro per i buoni pasto, sia nel 2014 che nel 2013. Per gli incarichi professionali il 2014 ha richiesto una spesa di 2500 euro, non ce ne furono nel 2013.

SERVIZI– Per il contratto di servizio smaltimento rifiuti Cimitile ha speso (periodo gennaio- ottobre 2014) 454.566,60 euro. Nel 2013 spese 356.956,49. Sono 14.742,21 gli euro destinati al servizio riscossioni tributi nell’anno che ci siamo appena lasciati alle spalle (cinquemila euro in meno rispetto al 2013). Per altri contratti di servizio si spendono nel 2014 quasi 19mila euro, erano 11mila nel 2013.

MANUTENZIONI E RIPARAZIONI– Per la manutenzione e riparazione degli immobili comunali l’ente cimilitese nel 2013 ha speso ben 44mila euro, spesa ridimensionata nel 2014 (8mila euro). Nel 2013 si versarono quasi 16mila euro per riparare gli automezzi, nel 2014 quasi ventimila. Per le altre spese di manutenzione ordinaria si passa dai 60mila del 2013 ai 3mila del 2014. Particolarmente interessante la cifra spesa per manutenzione software ed assistenza informatica: quasi 20mila euro nel 2014, 25mila nel 2013.

LE BOLLETTE-  Ecco invece i consumi di luce, gas, telefono ed acqua dell’ente. Per il telefono e l’adsl nel 2014 si spendono 23mila euro (30mila l’anno precedente); per il riscaldamento 6.354,87 euro (25.500 nel 2013). Si spendono 70mila euro per l’acqua nel 2014 (l’anno prima 50mila euro) e 381mila per l’energia elettrica nel solo 2014.

INDENNITA’–  Le indennità per gli organi istituzionali nel 2014 ammontano a 9.263,84 euro, nel 2013 a  3.675,14. Per “Organismi e altre Commissioni istituiti presso l’ente” si spendono 21.325,47 nel 2014, sostanzialmente invariato rispetto al 2013.

SPORT E CULTURA–  Appena 625 euro la spesa per il 2014 dedicata agli impianti sportivi del paese (l’anno prima si arrivò a 9800 euro). Per pubblicazioni, giornali e riviste nel 2014 Cimitile ha elargito  2.505,26, molto meno rispetto agli oltre 5mila euro del 2013.

Print Friendly, PDF & Email