Pino Daniele, in 100 mila in piazza del Plebiscito per l’ultimo saluto

Thousands of fans in Plebiscito's square for the funeral of singer Pino Daniele in NaplesNAPOLI –  “Mi raccomando, state uniti. E’ il più bel regalo che potete fare a Pino, altrimenti avrà fallito come padre e come uomo”: è padre Renzo Campetella, francescano, a cercare di ricomporre la famiglia intorno alla bara di Pino Daniele, durante l’omelia del primo dei due funerali, a Roma, nel santuario del Divino Amore. Poi il trasferimento del feretro per l’ultimo saluto nella sua Napoli, con 100.000 persone in piazza del Plebiscito. Fiumi di inchiostro in questi giorni hanno raccontato ‘le famiglie’ dell’artista napoletano: i due figli avuti dalla prima moglie Dorina Giangrande, la seconda consorte Fabiola Sciabbarrasi e i suoi tre figli più piccoli e Amanda Bonini, la compagna, l’ultima persona ad avere visto Pino Daniele in vita, nella notte in cui il suo cuore si fermò durante la folle corsa dalla Maremma all’ospedale Sant’Eugenio di Roma. E’ proprio su quelle ultime ore che ora indaga la procura della capitale per omicidio colposo, con la collaborazione della procura di Grosseto che ha fatto verifiche sulla chiamata al 118 e accertato che la corsa in auto verso Roma è durata meno di un’ora. E’ stata disposta anche l’autopsia che si farà nelle prossime ore a Napoli. Una cosa molto singolare, visto che richiederà la riapertura della bara di Pino Daniele subito dopo i funerali. (ansa)

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online