Promozione, il sabato delle beffe: Nola acciuffato nel finale a Vitulazio

vitulazionolaVITULAZIO – Due punti gettati alle ortiche. Il Nola a Vitulazio non va oltre il pari, tornando a tre lunghezze dalla seconda piazza e attestandosi in quinta posizione (ultima utile per i playoff). Una gara strana quella dei bianconeri che, ancora una volta, hanno mostrato limiti importanti soprattutto nella capacità di concretizzare le occasioni da rete e nella gestione del vantaggio. Un pari amarissimo quello ottenuto in terra casertana, arrivato a due minuti dallo scadere e con un avversario in inferiorità numerica. Urge, e sono parole di mister Acampora, “un bagno di umiltà”. Perché se è vero che nel calcio non si può mai dare nulla per scontato, è altrettanto vero che una squadra come il Nola, costruita per i piani nobilissimi della classifica, non può permettersi di perdere punti come a Vitulazio. Complimenti comunque anche ai padroni di casa che hanno avuto il merito di crederci sempre e, soprattutto nella ripresa, hanno creato qualche problema di troppo alla difesa bianconera, colpevole di qualche disattenzione di troppo.

DOTTOR JACKYLL E MISTER HYDE. Nola dai due volti a Vitulazio. Primo tempo da applausi per i bianconeri che fanno vedere un gioco spumeggiate, con continue sovrapposizioni e scambi in velocità. Seconda parte di gara con una squadra irriconoscibile, distratta, superficiale e senza ‘cattiveria’. Una trasformazione inspiegabile e non giustificabile con la non perfetta condizione di qualche elemento come Zero, Zobel e Napolitano. Proprio il nuovo arrivato in casa bianconera è stato tra i più applauditi, autore di una gran bella prestazione almeno fino a quando il fisico ha tenuto. Positivo (anche se può fare di meglio) l’esordio dal primo minuto di Ottieri (classe 97), gioiellino che si è messo in mostra con la juniores di Latella conquistandosi il ‘passaggio’ in prima squadra.

LA CRONACA. Primo tempo a senso unico. Il Nola passa in vantaggio al primo affondo: Tufano serve Napolitano in profondità, il centrocampista fa fuori un paio di avversari e restituisce la sfera a Tufano che di piatto insacca. Poco dopo ci provano Conte e lo stesso Napolitano ma senza troppa fortuna. Intorno alla mezz’ora si vede il Vitulazio con Della Valle che prima da buona posizione manda a lato e poi viene fermato da un bell’intervento di Spirito. Nel finale di frazione il Nola sfiora ripetutamente il raddoppio. Azione insistita di Conte sulla destra, palla a Di Biase che viene fermato da uno strepitoso Della Corte; sulla respinta si avventa Tufano ma l’estremo difensore dei casertani si supera nuovamente. Al 42′ occasione di platino per Napolitano che ruba palla ad un difensore locale e si invola tutto solo, ma Della Corte è ancora una volta super.

Ad inizio ripresa è ancora il Nola che attacca a testa bassa. Al 49′ Tufano innesca Di Biase che trova sulla sua strada un ottimo Della Corte. Con il passare dei minuti l’azione del Nola cala di intensità e il Vitulazio sfiora il pari con una conclusione dal limite di Sauchella che colpisce entrambi i pali prima di essere spazzata. Il Nola risponde all’80’ con un colpo di testa in girata di Di Biase (su assist di Conte) che finisce fuori non di molto. All’88’ il patatrac: azione d’angolo dalla destra con Della Gatta, lasciato colpevolmente solo, che regala il pari al Vitulazio. Nei minuti che restano Di Pietro ha l’occasione di riportare avanti i bianconeri ma la conclusione dell’attaccante finisce di un soffio alla destra di Della Corte.

VITULAZIO 1

NOLA 1

VITULAZIO: Della Corte; Federico, Nuzzo, Della Gatta, De Bottis; Di Lillo, Iuliano (56′ Fabozzi), Cuccari (77′ Lucci); Sauchella; Colapietro, Della Valle. All. Tabacchino

NOLA: Spirito; Ottieri (66′ Esposito), Zero, Zobel, Di Girolamo; Alfieri, Principe, Napolitano (90′ Di Pietro); Tufano, Di Biase, Conte (87′ Di Napoli). All. Acampora

ARBITRO: Luongo di Napoli

RETI: 8′ Tufano, 88′ Della Gatta

NOTE: Spettatori 150 di cui oltre un centinaio provenienti da Nola. Ammoniti Iuliano, Nuzzo, Di Lillo (V), Tufano, Conte, e Spirito (N). Espulsi: al 79′ Sauchella (V) per doppia ammonizione; all’89’ Esposito (N) per fallo di reazione.

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online