Tragedia familiare: guardia giurata uccide la moglie dopo lite e poi si toglie la vita

corsiaospedaleGIUGLIANO – Per gli inquirenti si tratta di un omicidio-suicidio. Una guardia giurata, Antonio Riccardo, 55 anni, ha dapprima ucciso la moglie, Annamaria, di 49 anni, e poi è tolto la vita. Il fatto è avvenuto nella tarda serata in via Nazario Sauro, alla periferia di Giugliano, quasi ai confini con Aversa. La coppia, che viveva con la figlia in un appartamento della zona, stava discutendo all’interno della loro auto, una vecchia utilitaria. L’uomo, che negli ultimi tempi non appariva sereno , secondo quanto ricostruito dagli agenti del locale commissariato di polizia, coordinati dal primo dirigente Pasquale Trocino, ha estratto la sua pistola di servizio ed ha fatto fuoco contro la moglie, che era in pantofole. Poi si è ucciso. La scoperta dei due corpi è stata fatta da un passante che ha allertato il ”118”: la donna è stata portata all’ospedale ”San Giuliano” ma i medici non hanno potuto fare altro che costatarne il decesso. Nella macchina i poliziotti hanno trovato un biglietto scritto dall’uomo (il contenuto è oggetto di valutazione da parte degli investigatori) ed una ciocca di capelli della donna.  Le indagini sono coordinate dal sostituto procuratore di turno della Procura di Napoli Nord. (ansa)

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online

This site is protected by wp-copyrightpro.com