Camorra, “una mazzetta per i carcerati”: arrestato esponente clan Longobardi-Beneduce

Leonardo Grasso

Leonardo Grasso

POZZUOLI – I carabinieri del nucleo operativo e radiomobile di Pozzuoli hanno dato esecuzione a un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa per tentata estorsione aggravata dal metodo mafioso dal gip di Napoli, su richiesta della Direzione distrettuale antimafia partenopea. E’ stato arrestato Leonardo Grasso, 57enne, di Napoli ritenuto affiliato al clan camorristico dei “Longobardi – Beneduce”, operante per il controllo degli affari illeciti a Pozzuoli e nelle zone limitrofe. Il provvedimento è stato emesso dopo indagini condotte dai carabinieri i quali hanno documentato reiterate minacce di grasso a un imprenditore edile che aveva appena avviato lavori di ristrutturazione di una palazzina, profferite con l’intento di estorcere il pagamento di una tangente di 5.000 euro, quale “mazzetta per i carcerati”.

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online